Quant’ è importante la qualità di quello che mangiamo? È ormai universalmente riconosciuto che mangiare in maniera naturale e seguire un’alimentazione sana ed equilibrata è fondamentale se vogliamo rimanere in forma e vivere più a lungo.

Cucinare piatti preparati con prodotti naturali, provenienti da agricoltura biologica oggi per molti è diventato uno stile di vita, una strada sana e facilmente percorribile.

Comprare prodotti biologici, che non contengono pesticidi o additivi chimici, è indispensabile per preservare le proprietà organolettiche dei cibi e godere appieno dei vantaggi che madre natura ci offre.

Vi proponiamo una ricetta estiva, fresca, gustosa e con tante proprietà benefiche, ma soprattutto facile da preparare: l’insalata estiva di orzo perlato biologico.

L’orzo è un cereale ricco di calcio, ferro, fosforo e potassio, sali minerali importantissimi per il nostro organismo -soprattutto d’estate- per aiutarci a combattere il caldo torrido e mantenere la concentrazione, specie se stiamo ancora affrontando il lavoro o una sessione d’esame. L’orzo è facilmente digeribile e ricco di fibre che apportano benefici alla regolarità dell’intestino; molto nutriente, svolge un’azione antiossidante e disintossicante: pertanto è un ottimo cereale da consumare anche tutti i giorni.

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 gr di orzo perlato
  • 2 zucchine
  • 1 melanzana
  • 1 peperone giallo
  • 1 peperone rosso
  • 2 pomodori non troppo maturi

Preparazione:

  • Cuocete l’orzo in abbondante acqua salata.
  • Nel frattempo lavate e mondate le verdure.
  • Successivamente tagliatele a fette spesse circa 1/2 cm.
  • Grigliate le verdure su una piastra oppure cuocetele al forno.
  • Scolate l’orzo e passatelo sotto l’acqua fredda per farlo raffreddare.
  • Una volta pronte le verdure, tagliatele a cubetti.
  • Unite l’orzo con le verdure e condite e aggiungete abbondante succo di limone, un filo d’olio extra vergine d’oliva, sale q.b.

I più golosi potranno aggiungere mais, tofu o, se vegetariani, un cucchiaino di pesto.

Facile, vero? A noi non resta che augurarvi buon appetito!

photo credit: Rooey202 via photopin cc

 

Publiredazionale