Da tempo si parla di moda green o di moda sostenibile e sono già in tanti gli stilisti e i designer che hanno abbracciato questo nuovo trend.

Ma c’è qualcuno che è andato davvero oltre e ha fatto diventare moda uno dei peggiori scarti della civiltà: si tratta di Alexandra Guerrera cha è riuscita a dare una nuova vita ai mozziconi di sigarette.

Alexandra Guerrera è una giovane designer cilena, che, camminando per la sua città , Santiago del Cile, si è resa conto delle migliaia di mozziconi di sigaretta che i fumatori gettano irresponsabilmente a terra, senza curarsi dell’effetto negativo che questi hanno sia sull’ambiente che sulla bellezza della città – ogni giorno nel mondo si producono circa 15 milioni di mozziconi.

Ed è così che la stilista ha iniziato a raccoglierli e, dopo averli trattati con vapore ad alta pressione per sterilizzarli e togliere il cattivo odore, è riuscita a ricavarne le fibre di cui sono composti e, mescolando questi materiali a fibre naturali come la lana di pecora, ne ha creato una divertente collezione di moda.

Cappelli, poncho, borse e maglie molto colorati e spiritosi che la designer propone e pubblicizza attraverso la Mantis, la società che ha costituito lei stessa.