Rihanna ha scelto di cantare come cover “Redemption Song“, pezzo senza tempo originariamente scritto da Bob Marley. La cover è stata realizzata a scopo di beneficenza per le vittime del terremoto verificatosi ad Haiti lo scorso 12 gennaio.

La canzone è già disponibile per il download via iTunes – i proventi saranno devoluti alla “Haiti Relief Fund“. Durante questa settimana Rihanna ha eseguito una versione acustica della Redemption Song anche nel corso dell’Oprah Winfrey Show. Con la sua presenza, la cantante spera di poter raggiungere e sensibilizzare il maggior numero di ascoltatori possibili, incitandoli all’azione umanitaria.

La cover della canzone del 1980 è stata scelta perché (sostiene Rihanna) l’ha spesso aiutata in momenti difficili del suo percorso. Inoltre, il testo è spiccatamente modellato sulla base di un discorso pubblico fatto da Marcus Garvery nel 1973, riguardante i diritti civili.

“Sento che questa canzone, che per me è così liberatoria, sia quello di cui le vittime di Haiti hanno bisogno in questo momento: ascoltare qualcosa che li possa ispirare.”

spiega Rihanna.

Durante l’Oprah Winfrey Show, Rihanna ha anche mostrato un filmato girato dal rapper Wyclef Jean (originario dell’isola), che è stato testimone del disastro. Le immagini includevano case distrutte e isolani disperati. Il commento del rapper è stato: “È l’inferno, letteralmente”.

Venerdì prossimo, Jean e Rihanna parteciperanno entrambi alla serata “Hope For Haiti Now” con la collaborazione di Telethon, che sarà trasmessa in più di 30 canali USA.