Playboy ultimamente non ha molto successo nelle proposte di nudo. Prima Ashley Greene ha rifiutato di posare nuda, e ora anche Rihanna ha rivelato di aver detto no alla nota rivista. Ma non ha rinunciato a posare senza mutande e praticamente in topless per il suo album.

L’album “Loud” è uscito ieri ed è già polemica per gli scatti osé in cui la bella cantante barbadiana è apparsa con molta carne al vento. In alcune immagini si intravede un seno, nascosto appena dal braccio, in un’altra le parti intime sono coperte da un fiore. In un altro scatto ancora si intravede il fondoschiena sotto una gonnellina volante.

Insomma Rihanna più che disdegnare il nudo, disdegna Playboy evidentemente. Ed è lei stessa a spiegare le sue ragioni:

Se devo posare nuda, voglio farlo in un modo di classe e secondo la mia volontà, non per un assegno. Non accetterei alcun denaro per farlo. Ho ricevuto alcune offerte da Playboy in effetti. Vogliono pagarti per apparire nuda in copertina.

Ma se la copertina è quella del suo album tanto meglio. Il Daily Mail è già partito all’attacco, o più che altro in difesa dei giovani fan della cantante. Ma Rihanna non se ne preoccupa affatto.