Rihanna è stata perdonata dall’agricoltore che l’aveva cacciata dalla sua proprietà qualche mese fa, durante le riprese del video per We Found Love. La popstar si era presentata in abiti succinti mentre girava la clip, scatenando le proteste dell’uomo.

Rihanna è però ora stata riabilitata da Alan Graham, il contadino 62enne che non aveva apprezzato le sue vesti troppo sexy esibite dalla cantante sul suo campo. A ormai un anno di distanza dalle riprese piccanti, l’uomo sembra avere alleggerito la sua posizione riguardo all’accaduto.

Galleria di immagini: Rihanna scandalosa

L’agricoltore della fattoria nell’Irlanda del Nord in cui si sono tenute alcune riprese del video e che si era opposto alle riprese vicine alla sua proprietà ha ora perdonato la cantante. Al tabloid britannico The Sun ha dichiarato:

«Non la giudicherò e non la condannerò mai. Ho trovato che fosse una ragazza simpatica. […] Il problema era che ho percepito come se Rihanna fosse svestita e non con un top addosso. Indossava dei jeans, naturalmente. È stato solo dopo 5 o 10 minuti che si sono mossi nel nostro campo che ho sentito che le cose stavano diventando inappropriate. […] Dal mio punto di vista, si trattava della mia terra, io ho una mia etica e mi è sembrato che le cose si stessero facendo inappropriate. Non auguro alcun male verso Rihanna e i suoi amici. Forse potrebbero fare conoscenza di un Dio più grande.»

Il video di We Found Love di Rihanna, che tanto ha fatto discutere ed è anche stato censurato da alcune televisioni, è stato ora quindi riabilitato da tutti e si appresta ad essere grande protagonista anche agli MTV EMA 2012, dove è in corsa per il premio di migliore videoclip dell’anno.

Fonte: Mtv