Classe 1989, Rihanna è una tra le cantanti più ricche del pianeta, con una carriera stellare che si divide tra musica, cinema e moda. Nata a Saint Michael, nelle Barbados, la popstar è cresciuta ascoltando musica reggae e inizia a cantare all’età di 7 anni. A 16 anni si trasferisce negli Stati Uniti e da quel momento comincia la sua carriera, sempre in ascesa, nel mondo della musica. Nel corso della sua carriera ha collaborato con alcuni degli artisti più prestigiosi nel mondo della musica pop e hip-hop, tra questi Jay-Z, Eminem, Justin Timberlake ma anche Ne-Yo, David Guetta, Drake, Shakira e Beyoncé.

La musica

Nel momento in cui mette piede negli Stati Uniti la popstar è stata presa sotto l’ala del produttore Evan Rogers e inizia a incidere i suoi primi Demo tra cui anche quello che l’avrebbe portata al suo primo successo, “Pon De Replay“. Questi arrivano alle orecchie di un’importante casa discografica, la Def Jam Recordings, che le offre un contratto per ben sei album. Nel 2005, a 17 anni, pubblica il suo primo album, “Music of The Sun” , che ha venduto più di 2 milioni di copie in tutto il mondo e da cui è stato estratto proprio “Pon The Replay” come primo singolo. L’anno dopo, nel 2006, la popstar barbadiana pubblica il secondo lavoro in studio, “A Girl Like Me”, che vende 1 milione di copie, e lancia “SOS” come primo singolo. Nel 2007 esce invece “Good Girl Gone Bad” prodotto da nientemeno che Timbaland, Will.I.Am dei Black Eyed Peas e Sean Garret e, confronto i primi due lavori in studio, ha un sound meno caraibico e più dance, raggiungendo il successo grazie al primo singolo estratto, “Umbrella”, hit di successo mondiale cantata insieme a Jay-Z, colui che l’avrebbe “scoperta”.

Nel 2009 la popstar torna con un nuovo album in studio, “Rated R”, vendendo anche con questo oltre 1 milione di copie al quale è seguita la pubblicazione del primi due singoli, “Wait Your Turn” e “Russian Rulette” e al quale sono usciti altri grandi successi tra cui “Rude Boy” e “Te Amo”. Nel 2010 collabora con David Guetta per la hit “Who’s That Chick?” per poi pubblicare il suo quinto album “Loud” accompagnato dal singolo di lancio “Only Girl (In The World)”. La carriera di Rihanna continua ricca di successi e nel 2011 pubblica il sesto album “Talk That Talk” con il primo singolo estratto prodotto dal noto DJ e cantante Calvin Harris, “We Found Love”, salito immediatamente in vetta alle classifiche di moltissimi paesi. Nel 2012 pubblica invece il suo settimo album, “Unapologetic”, anticipato dal singolo “Diamonds”. Nel maggio 2014 la popstar passa ufficialmente dalla Def Jam Recordings alla Roc Nation e collabora con una serie di produttori per il suo nuovo lavoro tra questi David Guetta, Dj Mustard, Kiesza e Nicky Romero.

La moda e il cinema

Oltre alla musica Rihanna nel corso degli anni si è costruita un vero e proprio impero del business firmando linee d’abbigliamento come quella con River Island, e diventando di recente anche Direttore Creativo per il marchio sportswear Puma e, dal gennaio 2015, metterà mano alle collezioni uomo e donna che usciranno sul mercato. Ma oltre a fare soldi la popstar ha fatto della beneficenza: nel 2008 ha partecipato alla realizzazione di una collezione di abiti organizzata da H&M “Fashion against AIDS” e i proventi sono stati devoluti proprio alla ricerca per la malattia. Nel 2014 invece diventa testimoniale portavoce del progetto portato avanti ormai da anni da MAC volto sempre a lottare contro l’AIDS e HIV. Per l’occasione la popstar ha lanciato due cosmetici per la linea MAC Viva Glam. Sempre nel 2014 ha partecipato al Council of Fashion Designers of America e nello stesso anno ha firmato una collaborazione con il marchio Hard Rock Cafè con un contributo al programma “Artist Spotlight” che sostiene cause umanitarie in tutto il mondo: da questa partnership è stata creata una maglietta in edizione limitata messa in vendita in tutti gli Hard Rock Cafè del mondo. La popstar è stata anche il volto per molti tra i più prestigiosi marchi di moda tra cui Balmain, Giorgio Armani e Gucci.

La carriera nel cinema comincia nel 2006 con la pellicola “Ragazze nel pallone – Tutto o niente” in cui interpreta sé stessa per poi passare al ruolo della tosta sottoufficiale della marina statunitense Cora Raikes nel film “Battleship“. nel 2014 interpreta nuovamente sé stessa nel film “Facciamola finita” diretto da Seth Rogen e Evan Goldberg.

Gli scandali e la vita privata

Come per la maggior parte degli artisti di fama mondiale, la salita verso il successo non può non essere costellata da scandali: proprio per questo nel corso degli anni Rihanna si è circondata di un’immagine provocatoria fatta di uno stile di vita audace, dai video musicali agli scatti per le riviste più prestigiose fino alle sue apparizioni in pubblico sempre con abiti che certamente non coprono le sue curve. Un esempio lampante è indubbiamente l’abito tempestato di 216 mila Swarovski, trasparente, indossato ai CFDA Fashion Awards 2014 e firmato dallo stilista Adam Selman, ma anche gli scatti senza veli per Lui Magazine postati su Instagram che le sono costati la sospensione del profilo.

Gli scandali, però, hanno accompagnato anche la sua vita privata: decisamente nota è la sua storia turbolenta con il rapper Chris Brown. Inizialmente i due hanno collaborato per diverse canzoni e remix, fino a quanto quest’ultimo l’ha aggredita la notte prima dei Grammy Awards del 2009, impedendo alla popstar di partecipare anche per via dei segni evidenti riportati sul volto. Dopo apparenti tira e molla, dei quali i fan non erano proprio contenti fino alla rottura definitiva e. Se i guai per Rihanna erano finiti, per Chris Brown erano appena cominciati, perché negli anni successivi ha ricevuto numerose denunce per aggressione da parte di molti individui che gli sono costati la riabilitazione. Nel 2014 la popstar avrebbe avuto una relazione con il rapper Drake, da anni in lite proprio con Chris Brown, risolta solamente nell’estate 2014.

Galleria di immagini: Rihanna foto instagram: i dieci scatti più belli del suo profilo

foto by InfoPhoto