L’osteoporosi è un’alterazione dell’equilibrio tra il normale riassorbimento di tessuto osseo e la costruzione di nuovo tessuto. Le ossa diventano più fragili con la complicazione di fratture. Difatti se non si cura subito, può progredire in modo indolore e silente per un lungo periodo, cosicché non ci si accorge di esserne affetti: il dolore può essere avvertito sono in seguito. Le ossa più soggette sono l’anca, le vertebre e il polso.

Alcuni semplici suggerimenti per affrontare l’osteoporosi con rimedi naturali e senza farmaci, soprattutto se questa è stata diagnosticata nelle prime fasi, consistono in alcuni esercizi.

Per irrobustire le ossa basta camminare velocemente o fare jogging per almeno 30 minuti, con una media di tre volte a settimana. Tale esercizio aumenta la densità minerale ossea e questo riduce la possibilità di cadute poiché si rafforzano i principali gruppi muscolari di gambe e schiena.

Anche il water walking è molto utile: consiste nel passeggiare in piscina (con l’acqua che arriva fino al petto) sempre per circa 30 minuti con una frequenza di tre volte la settimana. L’acqua aiuta a sostenere il peso del corpo, e il fisico in generale è meno stressato dal tipo di ginnastica, ma nel contempo si rafforzano le articolazioni e si tonifica la muscolatura. Per quanto riguarda l'{#alimentazione}, non guasta l’assunzione di tisane al tarassaco, o bere tè in foglia per ricostituire la densità ossea.

Per di più la maggiore assunzione di prodotti derivanti dalla soia è un buon rimedio naturale – oppure l’assunzione degli stessi integratori a base di soia – soprattutto in caso di squilibri ormonali, che possono contribuire alla perdita di tessuto osseo. Inoltre mangiare semi di sesamo e bere il latte di mandorle sono altri rimedi casalinghi per combattere l’osteoporosi. In particolare il latte di mandorla è ricco di calcio, e si può preparare scottando le mandorle dolci in acqua calda, per poi sbucciarle. Frullarle in seguito aggiungendo all’occorrenza un po’ d’acqua fino a ottenere un composto piuttosto fine e omogeneo. Infine è necessario aggiungere ancora un po’ di acqua calda e far macerare il tutto per un paio d’ore. Prima di bere la miscela bisogna filtrarla: si può consumare assieme a latte di mucca, capra o di soia.

Altri metodi per combattere l’osteoporosi sono: il dong quai, che è un rimedio naturale cinese usato per migliaia di anni con lo scopo di affrontare i disturbi mestruali e la sterilità: dell’estratto di questa erba se ne assumono 250 mg al giorno per circa due mesi.

Inoltre alcuni studi hanno evidenziato che l’estratto di back cohosh – un erba di origine popolare – può aiutare a prevenire tale patologia delle ossa (l’assunzione è di circa 20 o 40 mg di cohosh nero due volte al giorno). Anche le bacche di casto berry aiutano a mantenere i livelli ormonali in equilibrio e se ne prendono 250 mg di estratto al giorno per due o tre mesi.

Fonte: We women today.