Situazioni possibili: pochi soldi, poco tempo o poche idee.

Rimedi possibili: revival dei capi, nuovo stile, umore migliore.

Se qualcuna di voi si ritrova impantanata in una situazione “problematica” con il suo guardaroba, sappia che non tutto è perduto. Anzi, non si butta via proprio niente…

La vera forza del guardaroba è imparare a sfruttarlo al meglio nel suo potenziale: in pratica, non è necessario avere mille capi e accessori, la parola d’ordine è mixare! Mettere insieme gli abiti che già si possiede in modo furbo, nuovo, per piacerci ogni giorno e senza stress. E con poche mosse, forse anche quella cintura del periodo “People from Ibiza” tornerà utile…

Indumenti sempre riutilizzabili sono quelli nei colori tenui, come il beige, il grigio chiaro e il bianco: questi, infatti, sono colori classici, quindi sfruttateli molto indossandoli spesso e usandoli come una base da cui partire per costruire il guardaroba per tutta la stagione.

Capi neri e vestitini scuri che vi sembrano insignificanti e camicie oversize sono assolutamente da ripescare: i primi sono adatti per l’ufficio e per la sera (diventano glamour con l’aggiunta di semplici accessori o con la scelta delle scarpe) mentre camicione e maglie lunghe possono essere indossate con leggings e una cintura (o cinturina, in questo caso sblusatele).

Gli stivali non sono solo una prerogativa di Chuck Norris: sono perfetti per il weekend, magari abbinati ad un cappotto o ad un giaccone. Se i colori di questi ultimi sono retrò, cogliete la palla al balzo e trasformateli in vintage con l’aggiunta di una sciarpa o uan borsa colorata.

Ricordate che ogni indumento può essere impreziosito con bigiotteria, cinture, bracciali o tacchi alti. E adesso… lanciatevi nel patcwork del vostro armadio e buona fortuna!