Rimandata da maggio al 20 agosto l’uscita di uno dei film più attesi dagli affezionati dell’horror. La notizia ha suscitato non poche polemiche e malcontenti tra i fan, ma la Warner Bros ha deciso lo stesso di posticipare l’uscita in Italia di “A Nightmare on Elm Street“, che in Italia uscirà con il titolo di “Nightmare“.

La scelta fatta dalla Warner ha scatenato una vera e propria rivolta online. Petizioni e segnali di disapprovazione si sono sparsi sul Web senza, però, ottenere risultati.

Ma una motivazione a tutto ciò è stata finalmente resa nota: sarebbero motivi di mercato a giustificare lo slittamento del film, la seconda metà di agosto ha vinto sull’uscita a maggio, in quanto fine agosto è un periodo in cui non ci sono titoli horror di rilievo a fare concorrenza.

La Warner ha inoltre dichiarato in un comunicato ufficiale:

“questa data ci consentirà di attuare un programma di anteprime estive su tutto il territorio nazionale. Il lancio del film avvierà attraverso una campagna marketing innovativa e interattiva che coinvolgerà gli spettatori anche nei luoghi di villeggiatura”.

Messa così, quasi quasi, l’attesa sembra meno dura per gli amanti del film, ma basteranno queste promesse a consolarli dei tre mesi di ritardo rispetto alla release americana?