È uno dei più pericolosi killer di oggi e spesso è molto sottovalutato. Stiamo parlando del colesterolo alto, causa della morte di oltre 17 milioni di persone ogni anno. A lanciare il preoccupante allarme è l’Oms (Organizzazione mondiale della Sanità) che evidenzia anche come spesso sia un problema poco curato.

Il colesterolo è infatti la principale causa delle malattie cardiovascolari, principalmente infarti e ictus e in molti Paesi è davvero troppo sottovalutato, in particolare in Thailandia, Inghilterra, Stati Uniti, Germania, Giappone, Giordania, Messico, Scozia. Ma anche in Italia non dobbiamo abbassare la guardia e la conoscenza non è mai abbastanza.

Galleria di immagini: Smagliature - immagini

Tra i metodi più efficaci per prevenire il colesterolo alto vi sono uno stile di vita salutare, evitare l’uso di tabacco e sigarette, una buona e costante attività fisica, una dieta sana. In casi particolarmente gravi è però necessario un trattamento medico, come spiega il coordinatore dell’Unita’ prevenzione e gestione malattie croniche dell’Oms Shanthi Mendis:

I farmaci per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, come quelli per la pressione arteriosa, possono essere però necessari, quando si ha un rischio molto alto di sviluppare malattie cardiache e ictus.

Mentre il dottor Gregory A Roth, dell’Istituto per la Salute e la metrica di valutazione negli Stati Uniti d’America, spiega che:

Farmaci che abbassano il colesterolo sono ampiamente disponibili, poco costosi, molto efficaci e capaci di svolgere un ruolo essenziale nella riduzione delle malattie cardiovascolari in tutto il mondo. Nonostante questi fatti, la copertura farmacologica necessaria per il controllo del colesterolo alto resta deludente.

Prevenire è dunque più facile di quanto sembra. E, contrariamente a quella che potrebbe essere l’opinione comune, anche poco costoso.