Le mestruazioni possono essere in ritardo per varie cause, il motivo principale e più frequente sono le variazioni ormonali che influenzano sensibilmente il ciclo.

In seguito a un ritardo Il primo dubbio che assale è quello di essere incinta. Una volta fatto il test di gravidanza e appurato che il motivo non è quello, cerchiamo di capire a cosa sia dovuto questo ritardo trascorsi i classici ventotto giorni.

Il peso corporeo ad esempio influenza l’equilibrio ormonale e, di conseguenza, il ciclo mestruale: se una donna è sottopeso o sovrappeso gli ormoni non funzionano in modo corretto e le durata o la comparsa delle mestruazioni ne risente.

Stress, ansie, tensioni, ma anche eventi traumatici, anche questi sono tra le possibili cause psicologiche dell’irregolarità del ciclo. Infatti, equilibri ormonali e psicologici possono intrecciarsi molto spesso.

Il ritardo delle mestruazioni potrebbe essere anche il primo campanello dall’arme  dell’arrivo della menopausa, più o meno anticipata rispetto ai tempi classici.  Se il ritardo si protrae per troppo tempo, trasformandosi in assenza del ciclo, o se si ripete con troppa frequenza, è preferibile fare un controllo specialistico, sottoponendosi a una visita ginecologica.

photo credit: Chaval Brasil via photopin cc