Quante volte ci si trova nella situazione di dover decidere se ricominciare o meno una storia già finita da tempo? È giusto riprovare a far rifiorire l’amore quando si ha già fallito una volta?

Bisogna ammettere che quando una storia d’amore finisce è a causa di problemi che, spesso e volentieri, il tempo non riesce a risolvere da solo. È molto difficile ricominciare un discorso lasciato a metà, sperando che la seconda volta le questioni in sospeso spariscano come per magia.

Galleria di immagini: litigi di coppia

Non è facile ricominciare, soprattutto quando la separazione ha ferito gravemente uno dei due membri della coppia. Ma talvolta la tentazione di ritornare con gli ex è talmente forte da superare qualsiasi ragionamento logico.

Gli esperti sostengono che molto spesso gli “errori” commessi in passato vengono sistematicamente ripetuti. In particolare, la coppia si rafforza quando le questioni in sospeso vengono risolte, anche se questo accade dopo tanto tempo dalla rottura del rapporto.

Provare a ricostruire un rapporto con un ex, secondo gli esperti, aumenta la possibilità di avere una vita di coppia migliore. Bisogna però accettare che il partner potrebbe essere cambiato dopo la rottura e c’è bisogno di tempo per riacquistare quel senso di familiarità verso l’altra persona.

Secondo Bethany Marshall, terapista di coppia, il segreto nel ricominciare una relazione interrotta sta nel ragionare come se fosse una storia d’amore completamente nuova. Bisogna capire il perché ci si vuole legare a quella persona e far evolvere le cose lentamente.

Una volta chiarite le idee sulla coppia, secondo terapista Robert Buchicchio è necessario parlare del motivo per il quale la prima volta la relazione si è interrotta. Se è possibile risolvere le questioni in sospeso, bisogna fare il primo passo o si rischia di litigare ancora.

Infine, quando tutti i problemi saranno chiariti, la coppia sarà più forte di prima. L’importante è concentrarsi sul futuro della relazione e non sul passato, soprattutto se si parla delle esperienze fatte durante la “pausa di riflessione”.