Dalla polvere alle stelle, questa volta è proprio il caso di dirlo, la rapida ascesa di Robert Downey Jr, nel firmamento di Hollywood, arriverà nel 1992 con la nomination all’Oscar per l’interpretazione in “Chaplin“.

Da lì in poi, l’attore di origini irlandese sembrerà non trovare più pace, gli eccessi che aveva mostrato in passato attraverso alcuni episodi isolati, inizieranno a diventare consuetudine.

La sua natura ribelle prenderà il sopravvento, preferendo una vita sregolata all’equilibro e la costanza, il nuovo stile di vita scelto da Robert Downey Jr. lo farà allontanare ben presto dalle produzioni che contano, facendolo marchiare da Hollywood e dall’Academy come un personaggio inaffidabile, sul quale è impossibile contare.

Da quel momento in poi, quello che per molti veniva considerato come uno dei migliori talenti in circolazione, venne utilizzato soltanto per ruoli secondari.

La rinascita di Robert Downey Jr. inizia nel nuovo millennio con “Wonder Boys” al fianco di Michael Douglas, dopo la bella interpretazione sarà inserito in una nuova serie di progetti come “Kiss Kiss Bang Bang”, dove avrà finalmente un ruolo da protagonista principale accanto a Val Kilmer.

Sempre del 2005 c’è il bellissimo “Good Night, and Good Luck” diretto da George Clooney, mentre nel 2007 reciterà in “Zodiac” di David Fincher. Per giungere alla svolta definitiva si dovrà attendere solo un anno, quando nel 2008 interpreterà il ruolo da protagonista assoluto in “Iron Man“, vestendo i panni dell’eccentrico miliardario Tony Stark: geniale inventore con il debole per le belle donne.

Il resto è storia recente, da quel momento in poi Hollywood continua a puntare sul ritrovato Robert Downey Jr, riportando in auge non solo Iron Men, ma anche il mito di Sherlock Holmes, sotto la creativa direzione di Guy Ritchie.

A questo punto non resta che attendere con curiosità, quali saranno i prossimi ruoli che intenderà scegliere in futuro l’attore, dopo aver recitato in una lunga serie di blockbuster di successo internazionali proprio come il suo prossimo “Iron Man 2″, siamo un po’ tutti curiosi di seguirne le scelte future.