Robert Pattinson è diventato attore all’unico scopo di rimorchiare le ragazze. È questa la rivelazione del giovane protagonista della saga “Twilight“, il quale spiega come l’inizio della sua carriera sia stato determinato da scopi ben diversi dalla passione o dall’arte.

L’attore, che prima della saga tratta dai libri di Stephenie Meyer ha recitato nel fortunato franchise di “Harry Potter“, ha svelato come nella sua adolescenza si facesse guidare facilmente dagli ormoni, anche nella scelte importanti per la propria carriera. Interrogato in una recente intervista sui motivi che l’han spinto a imbarcarsi nella recitazione, il bel Robert ha così risposto:

Galleria di immagini: Robert Pattinson party londinese

“Credo siano stati molteplici fattori, primo fra tutti le belle ragazze. C’era un teatro dietro a casa mia. Credo sia stato qualcosa che ho sempre desiderato fare, ma che ho sempre ritenuto pretenzioso. Non mi interessava essere uno di quei ragazzetti che recitano a scuola, ma lo volevo fare segretamente lontano dalle lezioni. Mi piaceva l’ambiente. Ho lavorato per tre anni nel backstage, ho appreso tutto e quindi ho recitato in due opere. Dopo una di queste, in modo del tutto casuale, ho avuto un agente”.

E di certo le belle ragazze non sono mancate, in particolare Kristen Stewart con cui, nonostante la ritrosia delle apparizioni pubbliche, sembra proprio fare coppia fissa. E chissà cosa accadrà ora che la carriera cinematografica li vedrà divisi, in “Biancaneve e il cacciatore” lei e in “Cosmopolis” lui: Kristen dovrà preoccuparsi delle altre tantissime “pretty girls” che invaderanno il set?