Robert Pattinson dice stop alle parti da rubacuori al cinema. Dopo il successo ottenuto con la saga di Twilight, in cui interpreta il romantico vampiro Edward Cullen, e dopo la parte da playboy nel recente Bel Ami, sembra che l’attore abbia bisogno di sfide professionali nuove.

Robert Pattinson pare dunque stanco delle parti che gli propongono dopo Twilight e che rischiano di incasellarlo in un solo tipo di interpretazione. La svolta per la sua carriera sembra essere stata Cosmopolis di David Cronenberg, la pellicola che l’ha introdotto nel mondo del cinema d’autore e che l’ha fatto competere in concorso all’ultimo Festival di Cannes.

Galleria di immagini: Robert Pattinson, Cosmopolis a Toronto

Pare che in futuro Pattinson abbia intenzione di lavorare ancora con Cronenberg, si vocifera per il prossimo Maps to the Stars, e comunque voglia allontanarsi dalla solita parte da rubacuori, come lui stesso ha dichiarato:

«Le prossime cose che farò saranno tutte piuttosto differenti. Una sarà più d’azione e pure divertente, mentre quella successiva sarà parecchio strana.»

Il prossimo personaggio che porterà sul grande schermo si preannuncia quindi molto misterioso. A fornirne qualche prima anticipazione è stato lo stesso Robert:

«È una persona parecchio strana e un po’ un sempliciotto, una cosa che non avevo mai fatto prima… a parte nella vita reale.»

Dopo Cosmopolis, siete curiose di vedere anche questa nuova metamorfosi cinematografica di Pattinson?

Fonte: Press Association