Robert Pattinon non sembra essere destinato solamente a ricevere le offese della critica, che proprio non sembra aver visto di buon grado la sua prova recitativa in “Water for ElephantsCome l’acqua per gli elefanti“, ma anche gli insulti più o meno simpatici dai sui compagni di cast. Pare, infatti, che l’attore della saga “Twilight” si sia guadagnato il poco regale nome di “fighetta” dai suoi collaboratori, a seguito di un episodio avvenuto sul set.

Durante la registrazione della pellicola, infatti, sembra che una zebra si sia innervosita perdendo il controllo. Robert, anziché proteggere la sua compagna Reese Witherspoon, avrebbe preferito lasciarsi crogiolare dal panico e, da qui, il triste appellativo. È lo stesso Pattinson ad affermarlo:

Galleria di immagini: Water for elephants, nuove foto

“Le zebre sono impossibili da domare. Una di esse si è liberata e ha iniziato a correre verso di me, quindi sono scappato. Dopo questo episodio, tutti hanno pensato fossi una fighetta per l’essere scappato, mentre a quanto pare Christoph Walz si è posizionato di fronte a Reese e alle altre attrici per proteggerle”.

Sembra proprio che Robert non sia un cuor di leone, nonostante la sua passione per gli animali di grossa taglia, quali ad esempio gli elefanti. Pochi giorni fa, infatti, Pattinson ha affermato di essere totalmente innamorato dei pachidermi del set e di apprezzare, incredibilmente, anche i loro escrementi. Un bel coraggio quello dell’attore di “Breaking Dawn“, che tuttavia non è stato così intenso quando si è trattato di salvare la bella Reese dall’attacco dell’inferocita zebra. Che Robert preferisca Rosie l’elefantessa alla Witherspoon?