Durante il tour promozionale per “Remember Me”, Robert Pattinson ha rilasciato un’intervista al “The Daily Show” con Jon Stewart, nella quale ha parlato dei fan “focosi” che lo assediano ovunque e di come teme che ciò potrebbe influire sulla sua carriera.

Alla domanda, infatti, su come fronteggia il fatto di non poter più essere libero di andare da nessuno parte senza che un’orda di fan gli salti addosso, Pattinson ha risposto:

“Puoi solo ignorarlo, diventa parte della tua giornata”.

Ma la rassegnazione di questa frase nasconde una preoccupazione, Pattinson ha infatti affermato di pensare più a come quest’attenzione ossessiva nei suoi confronti si rifletterà sulla sua carriera.

“L’unica cosa preoccupante è che quando cominci a vedere la tua faccia ovunque, ti prende la paura della saturazione e che tu non possa fare altro. Se io decidessi di non fare l’attore e di fare altro, come chiunque, no! Tu sei il tipo di Twilight, non posso prenderti sul serio!”

In effetti l’amara riflessione di Pattinson non è priva di fondamento, essere infatti l’idolo delle teen agers se da un lato ti assicura un bel periodo pieno a livello lavorativo, dall’altro ti bolla come “attore di un certo tipo”, ossia da ragazzine.

Riguarda agli altri “ipotetici lavori” ai quali il bel Rob potrebbe dedicarsi è difficile immaginare quali… che voglia unirsi al mondo dei precari?

Caro Rob, la categoria è già affollata e con il conto in banca che sicuramente hai sarebbe un po’ uno schiaffo alla miseria.

E poi, male che vada, perché non darsi all’ippica?