Catching Fire, il film tratto dal secondo libro della saga di Hunger Games, non avrà Robert Pattinson tra i suoi protagonisti. E sembra che il bell’attore, reduce da una prova d’autore come Cosmopolis, che l’ha sicuramente fatto crescere artisticamente, ci sia rimasto male, anche perché non ne sapeva nulla.

Robert Pattinson è infatti egli stesso un fan della saga di Suzanne Collins, e mentre era a Cannes si è piacevolmente stupito nel trovare online rumor su una sua apparizione in Catching Fire nel ruolo di Finning, un ex-tributo degli Hunger Games che ha un ruolo importante nel secondo libro della trilogia.

Galleria di immagini: Robert Pattinson e Kristen Stewart, Cosmopolis a Cannes

Dopo aver chiamato il suo agente, ha però scoperto che appunto si trattava solo di rumor.

«Il mio agente ha detto “nessuno ti offrirà quella parte”. E io beh, “grazie per la rassicurazione”.»

Sembra comunque che Pattinson l’abbia presa con filosofia, e ora che il suo interessamento è palese, chissà che non gli venga proposto un altro ruolo: la saga di Hunger Games ha già una vastissima base di fan pronti a portare milioni nelle casse della Lionsgate, produttrice del film, ma la presenza di Pattinson avrebbe potuto portare al cinema anche il suo stuolo di fan.

Nel secondo libro della saga vedremo in atto la ribellione contro Capitol, e Katniss e Peeta saranno nuovamente obbligati a prendere parte agli Hunger Games. La lavorazione di Catching Fire dovrebbe iniziare in autunno, e la data di uscita provvisoria è prevista per novembre 2013.

Fonte: NY Daily News