Robert Pattinson, una delle star più acclamate del momento, più paparazzate e prese d’assedio dalle fan di tutto il globo, come dimostra l’ultima première di “Water for elephants” a Londra non ha nessuno a fargli compagnia. Nessuno lo chiama quando è a casa, e finisce con l’ubriacarsi da solo.

È quando ha dichiarato lui stesso alla rivista inglese The Sun, con incredulità di molti. Probabilmente rientra nelle tante lamentele rispetto all’avere una fama incredibile, ma sentiamo ecco cos’ha dichiarato:

Galleria di immagini: Water for elephants: première di Londra

“Stavo pensando l’altro giorno che nessuno mi telefona più. Nessuno mi chiede più di fare qualcosa. Eppure è così facile. Quando non lavoro sono sempre una di quelle persone che chiama tutti quelli della propria rubrica per chiedere “Ehi, cosa stai facendo? Fai qualcosa stasera? Posso venire anch’io?”

E visto che si ritrova solo soprattutto quando non è a casa, e probabilmente nemmeno sul set di “Twilight” visto che lì c’era sempre la compagna Kristen Stewart, ha aggiunto di rivolgersi al mini-bar dei vari hotel:

“Resto lì e mi ubriaco. È terribile.”

Oltre al fatto che è solo, e che non riesce a trovare altre soluzioni oltre all’alcool, Rob ha svelato un altro lato non proprio solare del suo carattere. Alla domanda se assomiglia al personaggio di “Come acqua per gli elefanti”, ha risposto:

“Lui è una persona davvero simpatica, gentile, di buon cuore. Persino quando è bombardata da cose orribili. Io sono come lui? No! Vedo il peggio in ogni caso.”

Insomma, cinico e tendente all’alcool, e dire che nessuno l’ha mai dipinto così.