Robert Pattinson in una nuova intervista ha parlato di come si senta a girare le scene di sesso nei film e a realizzare pellicole che non gli piacciono. Con riferimento particolare alle riprese di Bel Ami, il giovane attore britannico ha dichiarato di essere stato in grande imbarazzo e di essersi sentito quasi come una prostituta.

Galleria di immagini: Bel Ami

Robert Pattinson, da buon inglese, non si sente quindi del tutto a suo agio nelle questioni di sesso e anche sul set ha confessato di essere stato piuttosto inibito. L’attore, impegnato in scene parecchio hot anche in Cosmopolis di David Cronenberg, ha parlato in particolare dei momenti più piccanti girati per Bel Ami.

Nel corso di un’intervista concessa al giornale di Berlino DAPD, il protagonista della saga di Twilight ha ammesso di avere avuto qualche difficoltà durante le riprese più spinte di Bel Ami, il film in cui interpreta un playboy che seduce i personaggi interpretati da Uma Thurman, Christina Ricci e Kristin Scott Thomas:

«Sono sempre molto inibito, perché sono inglese. Tutti gli altri si sentivano sempre così a loro agio nelle scene di sesso. Io ero quello che andava nel panico. Se giri un film che non ti piace veramente, ti senti un po’ come una prostituta.»

Pattinson nell’intervista faceva riferimento alle pellicole girate prima di Cosmopolis, film che invece ha realizzato molto volentieri, visto che vuole ripetere anche in futuro l’esperienza con David Cronenberg nel suo prossimo film, Maps to the Stars. Robert si riferiva quindi anche alle scene piccanti girate per Breaking Dawn?

Fonte: Celebs.Gather.com