Quale modo migliore per salutare l’arrivo della primavera se non con un sensualissimo servizio fotografico dell’étoile maschile italiana più famosa nel mondo? Questo devono aver pensato nella redazione di GQ Style quando hanno deciso di immortalare Roberto Bolle nudo, tornato da poco da Los Angeles dove gli è stato consegnato l’Excellence Award, premio speciale come ambasciatore del talento e della tradizione culturale italiana nel mondo.

Galleria di immagini: Roberto Bolle

Intervistato da Paolo Giordano, l’autore de “La solitudine dei numeri primi” del 2008, Bolle racconta e si racconta, sfogliando le pagine della sua vita dall’infanzia passata lontano da casa all’Accademia della Scala, fino agli ultimi viaggi in giro per il mondo di balletto in balletto, fino ad arrivare a “Romeo e Giulietta” e “Il lago dei cigni” che nei prossimi mesi lo attendono rispettivamente a Napoli e a Tokyo.

Nella lunga conversazione con lo scrittore, l’étoile parla anche dell’ultima notte degli Oscar, raccontando di aver fatto il tifo per Colin Firth, vincitore del premio per il miglior attore, affascinato dalla sua interpretazione ne “Il discorso del re” a causa del suo amore per il cinema classico.

Ma non ci sono solo parole. A parlare sono soprattutto le foto, in cui Roberto Bolle è coperto a stento da una sottile calzamaglia o da un completo nero mettendo in primo piano il protagonista principale, ovvero il corpo, più precisamente il corpo del ballerino in grado di saltare più in alto di ogni altro uomo al mondo.