Roberto Cenci interviene nella querelle relativa a “Baila“, dopo che Milly Carlucci ha affermato di voler fare causa a Mediaset. “Baila” è infatti un talent show per VIP dedicato al ballo, proprio come lo show della Carlucci “{#Ballando con le stelle}”. Peraltro, fino a questo momento si è anche detto che uno dei ballerini di punta della Rai, Samuel Peron, sarebbe passato a Mediaset.

Cenci ha raccontato a Libero:

Galleria di immagini: Kaspar Capparoni

“La Carlucci può stare tranquilla: i protagonisti dello show sono diversi. Mi spiace che Milly Carlucci sia preoccupata, ma non è un mio problema. Mediaset ha acquistato il format di “Baila” dalla società Televisa, mentre quello di “Ballando con le Stelle” è della BBC. Peraltro sono stato l’artefice del successo di “Ti Lascio una Canzone”: la Rai ci ha guadagnato e così anche il produttore Bibi Ballandi.”

Il riferimento a “Ti lascio una canzone” non è casuale. Sono state tantissime le critiche mosse a “Io canto“, che sembrava la copia carbone del talent show per bambini condotto da Antonella Clerici. Adesso le due trasmissioni coesistono, magari non in diretta concorrenza, e quella della Rai fa anche degli ascolti migliori, anche se lievemente.

La rabbia della Carlucci è comunque giustificabile, sebbene nel mondo dei format televisivi non si può pretendere di avere l’esclusiva, soprattutto quando si parla di format esteri. Il presidente di Mediaset Piersilvio Berlusconi ha commentato:

“Il talent di ballo funziona nelle TV commerciali di tutto il mondo non ci sogniamo certo di affermare che l’unico reality sia Grande Fratello, o che l’unico talent di canto sia Amici.”