Con un’operazione preparata fin nei minimi dettagli, così ha comunicato l’ufficio stampa, alcuni ladri hanno rubato l’intera collezione di RoccoBarocco, saccheggiando abiti e accessori, comprese scarpe, borse e cinture dedicate alla prossima stagione estiva. A rendere ancora più grave il fatto, accaduto nella notte tra venerdì e sabato, è l’assoluta vicinanza tra l’evento e l’ormai imminente sfilata nel giorno di apertura della “{#Milano Fashion Week}”, la settimana della moda milanese in programma dal 21 al 27 settembre.

I capi sottratti dallo showroom di viale Bianca Maria a Milano, tutti prototipi destinati alle modelle che sfileranno tra poco meno di 10 giorni, erano circa un centinaio per un valore complessivo di circa 100 mila euro. I carabinieri, che al momento stanno indagando sul furto, attendono ora gli esiti dei rilievi, eseguiti subito dopo aver ricevuto l’allarme lanciato dal custode del palazzo alle 9.30 di lunedì già a molte ore di distanza dal colpo effettuato sfondando la porta non allarmata dell’atelier, e delle telecamere di sorveglianza installate nel palazzo.

Secondo quanto affermato nella nota rilasciata dall’ufficio stampa di RoccoBarocco, dietro al furto ci sarebbe l’ombra di una talpa, un persona bene informata sulle attività della maison e della struttura che la ospita. Lo stilista, provato dall’inaspettato avvenimento e dubbioso sull’eventualità di un atto finalizzato a spionaggio industriale, ha così commentato.

«È un furto inconcepibile soprattutto perché si tratta di una collezione che non risulta essere molto commerciabile essendo della taglia 40-42. Non vedo quale possa essere l’interesse commerciale di questi vestiti».

Fonte: Il Giornale