Dopo aver collaborato con SKY ed essere stato presente in molteplici pubblicità sulle reti nazionali, pare che Rosario Fiorello abbia nostalgia della Rai.

Il comico non esclude la possibilità di tornare in Rai, nonostante ami molto lavorare sui canali satellitari di SKY. In un’intervista, l’ex animatore turistico ha dichiarato che non gli dispiacerebbe condurre un programma che ricordi il vecchio “Fantastico”:

Se torno non posso ripresentarmi a fare una cosetta, devo fare il sabato sera o uno spettacolone da grande budget, per capirci un Fantastico tutto nuovo: il Fantastico 1 del nuovo millennio, reinventarmelo, rilanciarlo. Poi magari al posto mio, l’anno successivo lo può condurre un altro. Vorrei rilanciare un prototipo, che poi sarebbe “il grande varietà della Rai”, quello classico. Mi piace da morire quel tipo di spettacolo.

Insomma si tratterebbe di riproporre il vecchio show di Rai Uno prodotto dal 1981 al 1991, dal quale sono nate tante stelle della televisione e del teatro attuali: da Loretta Goggi a Heather Parisi, da Beppe Grillo a Gigi Sabani.

Per quanto riguarda la rete, Fiorello si è lamentato di aver visto il suo lavoro caricato su YouTube e di non sentirsi tutelato come artista. Lo showman ha dichiarato, inoltre, di aver chiesto più rispetto per la legge contro la pirateria:

Mi dispiace che il nuovo show sia a pezzi su YouTube. Intendiamoci: YouTube è bellissimo, lo guardo, mi piace, ma non mi sembra giusto che impazziamo mesi per inventarci lo spettacolo e ce lo ritroviamo già in video il giorno dopo, finisce la sorpresa. Voglio solo porre il problema, chiedo più rispetto. Al cinema c’è una legge è reato registrare un film nuovo: perché noi artisti non dobbiamo essere tutelati?