Perfetto per chi desidera mostrare un look acqua e sapone ma sempre di moda, il rossetto color carne può rivelarsi uno degli alleati vincenti nel nostro beauty.

Ma attenzione a non farsi trarre in inganno: anche se in apparenza si tratta di un cosmetico molto easy e naturale, il rossetto nude in realtà deve essere scelto e poi applicato con la massima cura.

Ecco allora una pratica guida per scegliere al meglio il vostro rossetto color carne.

  • La prima regola è quella di sceglierlo in perfetto accordo con il colore delle proprie labbra. I rossetti nude, infatti, non sono tutti uguali ma anzi disponibili in numerose nuances di colori, dal beige al rosato, che devono adattarsi perfettamente al colore delle labbra, onde evitare un effetto antiestetico e poco attraente.
  • Per capire quale può essere la tonalità più adatta alle proprie esigenze, un trucco infallibile è applicare il tester nella parte interna del palmo della mano, avvicinandola poi alle labbra. Questo permette di capire se il colore si avvicina realmente a quello della bocca.
  • Se si hanno labbra che presentano un contorno più scuro si può cercare di annullare l’effetto usando una matita chiara, da scegliere sempre in tonalità nude.
  • Se invece le labbra sono molto sottili, è bene scegliere un rossetto color carne dall’effetto leggermente glossy. Il motivo? In questo modo si potrà regalare alla bocca un aspetto più morbido e pieno.
  • Se al contrario le labbra sono molto voluminose e si vuole cercare di ridurle, è meglio usare una matita da passare all’interno del bordo e poi puntare a un rossetto nude piuttosto scuro e opaco.
  • Infine l’unico caso in cui si potrà scegliere senza timore qualsiasi tipo di tonalità nude per il rossetto è quando le labbra sono molto chiare: questa caratteristica impedirà infatti effetti stridenti e permetterà un risultato ottimale con qualsiasi nuances.