Una tinta per le labbra che tiene fino a 12 ore, a prova di bacio ed economica? Il rossetto peel off è tutto questo e anche di più, per questo da un paio di anni ha fatto breccia tra i favori delle beauty addicted, soprattutto giovanissime. In fatto di make-up, infatti, si tratta di un prodotto innovativo e pratico, nato in Corea del Sud, dal finish vinilico e la consistenza simile a un gel. L’effetto finale è un colore accesso ma allo stesso tempo naturale.

Leggi anche: Come ingrandire le labbra con il make-up

Rossetto peel off: come si usa

Basta applicare il rossetto peel off sulle labbra, attendere il tempo necessario che si asciughi e quindi staccare la pellicola che si è venuta a formare: le labbra rimarranno colorate a lungo della tinta scelta, in modo molto delicato come se fosse il vero e naturale colore delle labbra.

Per rimuoverlo, è sufficiente massaggiare uno struccante per prodotti waterproof sulle labbra; nel caso di colori scuri e intensi è necessario rimuovere l’eccesso si prodotto con uno scrub delicato.

Attualmente le tinte labbra peel off tattoo sono sempre più disponibili nei negozi in tutta Italia, ma se la tinta preferita non è ancora in vendita va ordinata online. Il costo per acquistare un rossetto peel off tattoo varia dalla marca scelta e dal rivenditore (se all’ingrosso, al dettaglio o del sito internet): generalmente il prezzo varia da 4 euro a 20 euro.

Rossetto peel off: vantaggi e contro

  • Il grande vantaggio? Una volta asciugato e tolta la pellicola, questo lip tattoo è no trasfer, rimane perfetto per ore, non appicca e non macchia.
  • C’è anche un contro, però, poiché l’uso prolungato potrebbe seccare le labbra, malgrado tra gli ingredienti ci siano di solito estratti naturali, quali papaya, more, mirtilli, sambuco.
  • L’applicazione potrebbe risultare più complicata del previsto, data la consistenza che non li rende facili da stendere con il pennello.