Le labbra, uno dei punti focali del viso, sono al centro dell’attenzione e dedicarsi a loro è facile e veloce grazie a molti buoni prodotti, anche completamente naturali, presenti sul mercato. Oltre alla loro cura, è importante anche capire come realizzare un make-up per una bocca perfetta, seguendo i trend della {#moda} o il proprio gusto personale.

Galleria di immagini: Make-up labbra

Come trattamento iniziale, fondamentale per la riuscita di ogni look, è consigliato esfoliare le labbra una o due volte la settimana; in tal caso, oltre alle preparazioni in vendita, è possibile sfruttare uno scrub da fare in casa a base di sale e olio di mandorle. Questa tecnica, di facile realizzazione, serve per evitare l’insorgere di quelle fastidiose pellicine antiestetiche, soprattutto per chi tende ad avere labbra secche e in particolare per la stagione invernale.

Dopo il trattamento, è necessario idratare le {#labbra} con del buon balsamo ad hoc; consigliatissimi, tra i tanti, i trattamenti rivitalizzanti, idratanti e al contempo protettivi, che si possono usare in un’unica soluzione, da soli o come base prima di stendere il colore. Semplice ma non per questo meno utile è il classico stick di burro di cacao, disponibile sia neutro che colorato, in tantissime profumazioni diverse.

Per decorare le labbra, si può poi giocare con molteplici tonalità di colore, in tinta con il proprio incarnato o completamente fuori dagli schemi per catturare l’attenzione. Alcuni esempi per le donne con labbra chiare possono essere i rossetti dalle tonalità del rosso ciliegia o del corallo, mentre si prediligono il rosso mattone, bordeaux, il metallizzato e il prugna per le labbra scure.

Le carnagioni più pallide possono sempre affidarsi a un romanticissimo il rossetto rosa, perfettamente abbinabile a make-up luminosi. freschi e naturali. Se si vuol decidere di cambiare, per una sera o un’occasione particolare, si può sfruttare anche l’utilità del primer per labbra, un correttore specifico per questa zona del viso, che ne annulla la naturale tonalità enfatizzando il colore del rossetto scelto.

Il contorno delle labbra è poi importantissimo: oltre a sfruttare proprio le potenzialità del primer per mimetizzarne i bordi, si può sempre scegliere di usare una matita per ridisegnarne i punti da mettere in risalto. Attente però alle tendenze del trucco: usare una matita leggermente più scura rispetto al rossetto scelto, con l’antiestetico effetto cicatrice, non è più alla moda; meglio dunque evitare questo tipo di azzardi.

Per un {#make-up} a prova di bacio o mano poco ferma, si può anche sfruttare le pratiche matite a rilievo, dal tratto trasparente o color carne, da stendere su tutto il contorno: questo piccolo accorgimento permette al rossetto di non fuoriuscire dai bordi ben delimitati dal prodotto, mantenendo il rossetto sempre al suo posto ed evitando fastidiose macchie di colore, come per esempio spesso accade in brevissimo tempo con i colori molto scuri.

Un trucco per dare più profondità alla bocca è quello di sfumare, con un pennello a tampone, i bordi delineati con il lipstick dall’esterno verso il centro delle labbra, le quali appariranno subito più carnose e pronunciate. Al contrario, quando si applica un rossetto su bocche naturalmente corpose, è meglio iniziare dal centro delle labbra verso l’esterno, ricordandosi che non è sempre necessario colorare anche gli angoli della bocca: in seguito basterà il movimento delle labbra o l’aiuto di un piccolo pennello per riuscire a distribuire meglio il colore.

Infine, per donare più luminosità a rossetti dalle tonalità spente o poco vivaci, è possibile sfruttare lucidalabbra e gloss incolori, da stendere direttamente dal tubetto o tramite lo spazzolino apposito e non con le mani), o in delicate gradazioni pastello; in quest’ultimo caso, meglio un tono più chiaro di quello di quello già steso sulle labbra: creerà interessanti sfumature e giochi di nuances senza alterare in maniera drastica il colore di base.

Fonte:Allure