La partecipazione di Ruby Rubacuori alla nota discoteca “Paradiso” di Rimini ha suscitato qualche polemica, soprattutto alla vigilia, mentre il suo arrivo ha scatenato i flash dei paparazzi ma anche una certa indifferenza tra i presenti. La ragazza dello scandalo di Arcore ha già perso il suo appeal?

Karima El Mahroug, in arte Ruby, è stata l’ospite d’onore della serata nella discoteca posta sulla collina di Covignano. Comportandosi da perfetta diva, ha ritardato il suo arrivo previsto per mezzanotte e si è fatta vedere soltanto verso le 2, ignorata da gran parte dei presenti.

Una vera e propria toccata e fuga, visto che dopo essere entrata da un’uscita secondaria per evitare i paparazzi, se n’è andata poco dopo le 3. Ruby ha fatto un breve saluto e quindi ha passato la serata, anzi l’oretta, nel privé del “Paradiso” insieme a un gruppo di amici intimi e agli immancabili addetti alla sicurezza, per un compenso vociferato tra i 1.000 e i 5.000 euro. Se all’interno del locale a parte i fotografi la presenza della marocchina neo 18enne è passata più che altro tra l’indifferenza dei presenti, fuori c’è stato spazio per una piccola manifestazione di protesta.

Galleria di immagini: Ruby Rubacuori a Rimini

Un gruppo di 20 Giovani Democratici ha infatti manifestato già a partire dalle 23 contro la presenza dell’ospite VIP nella discoteca riminese e l’ha accolta con alcuni striscioni (con la scritta “indignati”), qualche insulto e qualche slogan (“No alla mignottocrazia, sì alla meritocrazia”). Insomma, mentre nello scandalo sessuale che sta coinvolgendo il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi continuano a spuntare sempre nuovi nomi e nuove protagoniste, che su Ruby Rubacuori si stiano già spegnendo i riflettori?