Il padre di Ruby smentisce le voci che di fatto la vorrebbero più grande di due anni, e quindi non minorenne ai tempi delle feste a Arcore nella villa del Presidente del Consiglio.

A riportare le parole di M’Hammed El Mahroug, padre di Ruby, è il suo avvocato Venera Scrima, che ribadisce:

Galleria di immagini: Ruby Rubacuori protagonista a Vienna

“Non è vero che sia stata registrata all’anagrafe due anni dopo la nascita, lo dico senza esitazione perché ne ho parlato col padre di recente. Karima è diventata maggiorenne quattro mesi fa. La voce girava da giorni qualcuno mi aveva pure chiesto e io ho informato il padre che smentisce categoricamente. Probabilmente l’avvocato Ghedini fa riferimento a usanze che in Marocco esistevano 50 anni fa, ma non in questo caso.”

Questo confermerebbe quindi la notizia che Ruby fosse minorenne durante la sua partecipazione al Chiambretti Night, lavorando di fatto Mediaset con la sua presenza.

Il padre di Karima chiede che sia fatta luce sulla vicenda che ha come protagonista la figlia ribelle, la stessa che chiese al tribunale di poter vivere in comunità e non in famiglia. Una quasi maggiorenne ricercata dalle forze dell’ordine, e per questo trattenuta in questura la famosa notte prima prima della telefonata di Silvio Berlusconi.

L’uomo si dichiara sconvolto, ha le finestre listate a lutto con un drappo nero e si confessa:

“Non ho la forza di tornare in Marocco perché non saprei come guardare in faccia la mia anziana madre. Non è vero che maltrattavo mia figlia, non le ho mai lanciato l’acqua bollente. La cicatrice alla testa risale a quando aveva un anno. Io non sono come mi ha descritto e ancora oggi se tornasse l’accoglierei a braccia aperte.”

Intanto Karima El Mahroug, in arte Ruby Rubacuori, è la protagonista indiscussa della serata delle debuttanti al Ballo dell’Opera di Vienna. Apparsa raggiante e fasciata in un abito dorato dalla profonda scollatura luccicante, e avvolta da una stola di pelliccia, non ha negato le sue pose a nessun fotografo. Immortalata accanto Larry Hagman, il cattivo di Dallas, a Richard Lugner 78 anni imprenditore austriaco che ogni anno si accompagna a giovani fidanzate 21enni e starlette, e in compagnia di uomini dall’età piuttosto avanzata, la giovane non è passata di certo inosservata.

Lo stesso cantante Bob Geldof, 59 anni, sfilando sul red carpet ha così ironizzato

“A Ruby piacciono gli anziani, forse con lei ho una chance”.