Un’impiegata dell’anagrafe di Fkih in Marocco ha affermato di aver ricevuto e rifiutato la proposta di una tangente per “invecchiare” di due anni Karima El Marough, in arte Ruby Rubacuori. L’impiegata, che ha voluto restare anonima, non ha fornito altri particolari relativi a chi le avrebbe offerto il denaro o perché.

In pratica, a questa donna è stato chiesto di modificare la data di nascita di Ruby al primo novembre 1990, mentre dal registro risulta nata il primo novembre 1992. Oltre che aver trovato un’impiegata ligia ai suoi doveri e timorosa di recar danno all’illustre concittadina, i presunti corruttori hanno trovato anche un ostacolo di tipo tecnico.

Galleria di immagini: Noemi Letizia e Ruby Rubacuori

Falsificare un registro scritto tradizionale, infatti, è quanto di più complicato possa esserci, perché prevede che debbano essere modificate anche le pagine di chi è nato dopo nello stesso anno: paradossalmente, se i registri fossero informatizzati, sarebbe stato molto più facile falsificare una data di nascita.

Il fattaccio sarebbe accaduto lo scorso 7 febbraio. Se il piano dei corruttori fosse andato a buon fine, uno degli effetti nell’immediato sarebbe stata la decadenza delle accuse di prostituzione minorile ai danno del premier Silvio Berlusconi, accusato anche di concussione però, per la stessa vicenda che ha coinvolto Ruby: il processo inizierà il 6 aprile.