Un’edizione tutta al femminile quella del Concerto del Primo maggio di quest’anno: a condurre la manifestazione sarà Sabrina Impacciatore, affiancata dalle note di Carmen Consoli e di Irene Grandi. L’evento verrà chiamato il “Concertone”, proprio per rimarcare la consueta grande affluenza di pubblico, che lo rende uno dei simboli delle esibizioni live italiane.

La brava attrice lascia trapelare una certa emozione per questo importante evento, che va a coronare una carriera di tutto successo, partita da “Non è la Rai” e approdata a film campioni di botteghino.

Quando mi hanno offerto la conduzione ho accettato senza esitare. Era un sogno. Ma mi sa che ho fatto una cavolata. Posso tornare indietro?

Sabrina, inoltre, aggiunge come questa occasione sia arrivata durante un periodo non proprio felice della propria esistenza:

L’offerta degli organizzatori è arrivata in un periodo in cui pensavo alla morte, alla separazione e all’abbandono. Un’annattaccia. Allora mi sono detta “massì accettiamo che magari è la botta di adrenalina che mi serve a superare questo periodo”. Ecco, era meglio la morte… Ora non dormo più pensando al milione e mezzo che sarà in piazza. Cinque per la questura, se contano mia madre. Però voglio impegnarmi, al massimo, e questa è una promessa.

Ospite d’onore della kermesse sarà Vinicio Capossela, che suonerà sul palco di Piazza San Giovanni per ben 40 minuti filati, proponendo al pubblico tutta la propria poesia. Capossela è un artista decisamente raffinato e intelligente, forse troppo sottovalutato dall’industria musicale che, sfortunatamente, preferisce spingere su cantanti ben più mainstream. Il musicista sarà accompagnato da un’orchestra sinfonica di oltre 60 elementi.