A Milano preparatevi ad anticipare il vostro shopping natalizio e non con un nuovo esperimento per fronteggiare la crisi. I saldi quest’anno cominceranno il 7 dicembre 2012, giorno di Sant’Ambrogio, ben 30 giorni prima dei ribassi che, di solito, hanno inizio dopo la befana.

La notizia, arrivata proprio nelle ultime ore, è la decisone dell’Osservatorio del commercio, ed è subito polemica: c’è chi dice che questa scelta andrà a danneggiare i piccoli negozi e chi pensa possa essere un vantaggio per le grandi distribuzioni e per i consumatori.

L’ultima parola comunque spetta al Consiglio regionale, per ora noi ci limitiamo a segnarci la data in agenda.

“La scelta della Lombardia è interessante e potrebbe essere replicata anche in altre città”, ha commentato il presidente della Confederazione italiana degli esercenti commercianti (Cidec), Paolo Esposito: ”Da tempo diciamo che i saldi, così come sono, non servono più a nulla: il sistema è superato e non tiene conto della crisi dei consumi degli ultimi anni. Da tempo auspichiamo saldi all’americana, con facoltà del commerciante, nei periodi festivi di maggiore afflusso, di organizzare vendite speciali” .

State attenti che sia esposto sulla merce in saldo anche il prezzo originario, che il commerciante si attenga ad accettare sia pagamenti con bancomat che con assegno, e Diffidate degli sconti superiori al 50%, spesso nascondono merce non proprio nuova.

photo credit: cagiflickr via photopin cc