Non sono certo pochi i comportamenti stravaganti o discutibili che arrivano dagli USA, comportamenti i quali, il più delle volte, sono poi puntualmente e stupidamente copiati da giovani e meno giovani in Italia con conseguenze che, come nel caso di cui stiamo per parlare, possono essere molto pericolose per la salute.

L’ultima tendenza da Oltreoceano è stata discussa durante l’incontro organizzato dall’American College of Chest Physicians a Honolulu e riguarda l’uso, anzi l’abuso, di sostanze come i sali da bagno utilizzati impropriamente con l’obiettivo di ricreare gli stessi effetti di eccitazione ed euforia dati da alcune droghe.

Secondo quanto spiegato dagli studiosi dei centri antiveleni degli USA, sono in vorticoso aumento i casi di persone che si cimentano nel trarre “sballo” dai sali da bagno come si farebbe con sostanze come cocaina e anfetamine varie, con un aumento del 600% nell’ultimo anno.

La tendenza è evidente nei numeri pubblicati nel rapporto, che vedono il numero di casi di emergenza registrati nel 2011 salito a 1.782 rispetto ai 302 del 2010, a conferma di come tale abitudine di sostituire la droga con sostanze improprie sta diventando sempre più praticata e pericolosa presso il pubblico americano.

Fonte: ANSA.