Non necessariamente la dieta è fatta per dimagrire e perdere peso, per presentarsi in estate con una pancia piatta: in moti casi, con questa parola si intende un regime alimentare collegato con la salute e la bellezza del proprio corpo.

Per questo motivo, i piaceri della tavola possono essere associati anche con la lotta all’invecchiamento della pelle e del proprio organismo, dove la dieta risulta la migliore alleata della bellezza femminile e maschile. Il segreto sta nello saper scegliere cosa mangiare, prediligendo i cibi freschi e preferibilmente cotti in maniera rapida, in modo da non perdere i benefici della vitamina F (chiamata anche omega 3) contenuta nel pesce, nei crostacei e nelle noci. Questo, fermo restando che spesso le persone sovrappeso dimostrano più anni di quelle in forma.

Per questo motivo, gli alimenti che contengono omega 3 e omega 6 – ossia quegli acidi grassi che si devono necessariamente introdurre con l’alimentazione perché il nostro corpo non sa produrli – sono i primi su cui puntare per mantenersi in salute: oltre ai già citati, si ricorda in particolare il salmone e i semi di lino, gli oli vegetali – come oli di girasole e di mais che però non devono essere cotti – le verdure e i cereali.

La loro funzione pratica? Proteggono la circolazione del sangue e le membrane cellulari, aiutano una corretta funzione sessuale, una riduzione del colesterolo, prevengono alcune malattie della pelle e favoriscono la produzione di energia corporea e la crescita negli adolescenti. Più alte e più belle? Non solo: gli alimenti che contengono omega 3 e omega 6 danno elasticità alla pelle, combattendo il sorgere delle rughe e delle famose “zampe di gallina” attorno agli occhi.

Nella dieta di bellezza, il salmone – insieme a sgombri o acciughe – andrebbe consumato fresco. Se non si ha la possibilità di pescarlo direttamente nei fiumi scandinavi o se non si ha tempo da perdere con la canna da pesca, la lenza e l’amo, si può prendere quello dei banchi del pesce di mercati o supermercati, per poi cuocerlo al forno o al vapore oppure per cucinarlo su una griglia rovente, magari gratinato.

=> LEGGI la ricetta per il salmone gratinato.