Il Salone del Mobile 2017, dal 4 al 9 aprile 2017, porta in fiera a Milano i punti di riferimento internazionali per il settore dell’arredo e del design, con una serie di espositori da non perdere, le manifestazioni collaterali Euroluce, Salone Internazionale del Complemento d’arredo, SaloneSatellite, Workplace3.0, ma anche in città il Fuorisalone 2017, con tutti i suoi attesi eventi della Milano Design Week che mescolano design, arte, musica, moda, spettacolo al tessuto urbano in 1458 appuntamenti.

Anche presso il Salone del Mobile stesso, alla Fiera di Milano (Rho), tra gli stand degli espositori, saranno numerosi gli eventi in grado di catalizzare l’attenzione dei visitatori e approfondire proposte, brand, progetti.

L’offerta è davvero ampia, il tempo relativamente poco, l’ideale è progettare la visita al Salone del Mobile 2017 con un po’ di anticipo, sfruttando la mappa interattiva sul sito del Salone di Milano e la ricerca eventi giorno per giorno sul sito internet del Fuorisalone, così da non perdere nessuno degli appuntamenti che interessano maggiormente.

Vediamo, ora, tutti gli eventi del Salone e del Fuorisalone che non dovrebbero lasciarsi sfuggire i visitatori del Salone del Mobile 2017.

Salone del Mobile 2017: tutti gli eventi

Gli eventi del Salone del Mobile 2017 si svolgono in Fiera, a Milano-Rho, dal 4 al 9 aprile 2017. Ecco alcuni di quelli da non perdere tra padiglioni ed espositori del Salone e delle manifestazioni collaterali Euroluce, Salone Internazionale del Complemento d’arredo, SaloneSatellite e Workplace3.0. La lista completa sul sito istituzionale.

  • DeLightFuL. DeLightFuL, progetto di Ciarmoli Queda Studio, è un percorso visivo e sensoriale nel vivere quotidiano e nello spazio contemporaneo, che riflette sulle nuove generazioni ed esplora il loro nuovo modo di vivere e concepire lo spazio domestico: fluido e trasversale, in bilico tra tecnologia e archetipi dell’abitare, tra pubblico e privato, tra bisogni primari e nuovi desideri, all’insegna della creatività e del superamento delle tradizionali suddivisioni in aree funzionali. Non solo tanti Parte del progetto non solo oggetti di arredo che raccontano il design e il vivere contemporaneo, ma anche il cortometraggio di Matteo Garrone, regista di Gomorra e de Il racconto dei racconti.
  • A Joyful Sense at Work. Si prefigge di rifondare la teoria della progettazione dell’ufficio e degli ambienti di lavoro ponendo al centro l’uomo, i suoi bisogni reali, le sue emozioni, le sue esperienze l’installazione A Joyful Sense at Work, ideata e progettata in occasione della biennale Workplace3.0 e curata dall’architetto Cristiana Cutrona. In un’area di circa 1.600 mq, 4 studi di architettura di fama internazionale mettono in scena questa nuova concezione dell’ambiente ufficio: O+A (Stati Uniti), Ahmadi Studio (Iran), UNStudio & SCAPE (Olanda) e 5+1AA (Italia).
  • Kenneth Cobonpue. La pluripremiata azienda di arredo outdoor e indoor basata a Cebu (Filippine), che integra materiali di provenienza locale con innovativi processi di produzione, presenta al Salone del Mobile 2017 la nuova Woven Jungle Collection, legata all’idea di natura, foresta e colore, con molti riferimenti alla vegetazione amazzonica che riflettono la collaborazione con il design brasiliano di Sérgio Matos. Oltre allo stesso Kenneth Cobonpue, completa la collezione la designer Federica Capitani che ha concepito anche lo stand.
  • Natuzzi. Natuzzi porta la collezione 2018 al Salone Internazionale del Mobile 2017 con novità per la zona living, dining e bed, con oltre 20 nuovi modelli tra divani, poltrone, letti, tavoli e sedie, ma anche accessori: in scena l’armonia, principio ispiratore di ogni nuovo progetto firmato Natuzzi, l’Harmony Club, un movimento che unisce chi crede nella bellezza, nella gioia di vivere, nel rispetto per le persone e per l’ambiente, racchiuso nello statement: “Natuzzi coniuga design, funzioni, materiali e colori creando armonia negli spazi”. I prodotti star della nuova collezione hanno la firma di Mauro Lipparini per il divano Melpot, Maurizio Manzoni e Roberto Tapinassi dello Studio Memo per il sistema d’arredo Kendo, e infine Jamie Durie – all’esordio in Natuzzi – con il letto Gemma e il sistema notte a corredo, Amber.
  • Be Part of The Art. Presso Euroluce, l’immagine di Studio Italia Design viene perfettamente ricreata nello Stand grazie all’installazone Be Part of The Art, nei colori e nelle linee delle pareti divisorie che accompagnano alla scoperta dei prodotti e delle nuove proposte, creando un percorso sensoriale intriso di luci e ombre tutto in un ordine rigoroso e al contempo organico.
  • Casa IED. Presso la Fiera, lo IED – Istituto europeo di design – propone la sua “Casa IED”, uno stand che riproduce uno spazio abitativo dove sono collocati diversi elementi di home design in cui convivono progetti ideati e realizzati da studenti del secondo anno di Product Design e da diplomati che oggi lavorano. In mostra, tra gli altri, ci saranno Shy, elemento di design realizzato da Paolo Metaldi per Viceversa, vincitore del Compasso D’Oro nel 2015, e Nora, creazione di Davide Angeli premiata al Top Young Italian Industrial Designers Prize nel 2013.

Salone del Mobile 2017: tutti gli eventi del Fuorisalone

Gli eventi del Fuorisalone 2017 permeano la città, portano design, arte, confronti, ma anche musica e street food ovunque, nei Design District come nei 12 percorsi in cui sono organizzati la maggior parte degli appuntamenti, in centro e nelle periferie. Ecco una selezione degli eventi da non perdere, la lista completa si trova sul sito istituzionale.

  • Design Pride. Torna il Design Pride, la festa più democratica e attesa della Milano Design Week: una street parade dedicata al design promossa dal brand Seletti, dall’associazione non-profit Wunderkammer e da YOOX, lo store online di lifestyle. Il progetto è sviluppato in collaborazione con Gufram, Havaianas, Radio Deejay e Wallpaper*. La colorata sfilata di carri, striscioni, musica, performance animerà le vie della città mercoledì 5 aprile 2017, da Piazza Castello a Piazza Affari, dove si terrà un grande party finale. Treatwell ha anche predisposto un kit per i partecipanti, mentre in Piazza Affari allestirà un Beauty Corner dove sarà possibile approfittare di un momento di bellezza offerto dai make up artist per selfie strepitosi.
  • Milano Design Award. Classica del Fuorisalone, la prestigiosa premiazione con il Milano Design Award, di cui IED è partner, che celebra il meglio del design della settimana. L’appuntamento è alla Triennale di Milano giovedì 6 aprile alle ore 21,30.
  • Design Nomade. Primo compleanno per BASE Milano, punto nevralgico della Tortona Design Week, con un’intensa programmazione di progetti espositivi, concerti, dibattiti e incontri, che andrà ad animare l’intera settimana dedicata al design. Protagonista il tema del “Design Nomade”: si indagano i nuovi scenari del vivere nomade, spazi ibridi e flessibili tra l’abitativo, il ricreativo e il lavorativo, casa, ufficio, laboratorio, lounge e home-cinema insieme. E ancora oggetti nomadi, combinazioni di analogico e digitale, interconnessi, agili, sempre portabili.
  • Mitsubishi Electric. Mitsubishi Electric è presente al Fuorisalone con due importanti iniziative che sottolineano il rispetto per l’ambiente e la voglia di un futuro sostenibile. La prima è PRE-FABulous: il designe Andrea Castrignano ha realizzato un’abitazione che coniuga insieme tre elementi fondamentali, ecologia, tecnologia e design. Mitsubishi Electric ha voluto partecipare progettando l’impianto di climatizzazione, riscaldamento e produzione acqua calda. PRE-FABulous è visitabile in via Adige 11, a Milano, dal 4 al 9 aprile. La seconda prevede un viaggio in tram, realizzato in collaborazione con Progetto CMR, durante il quale i visitatori potranno prendere parte ad alcuni momenti di incontro con esperti di differenti discipline per conoscere le possibili alternative per un futuro green. Mitsubishi Electric sale sul tram insieme a Mitsubishi Electric Hydronics & IT Cooling – MEHITS, l’appuntamento è mercoledì 5 aprile 2017 alle ore 18 in Piazza Fontana.
  • Samsung Electronics. L’azienda partecipa alla Milano Design Week 2017 con 6 installazioni in città e 3 serate a tema che animeranno la rinnovata Samsung Smart Home (via Mike Bongiorno 9). Da non perdere “Unconfined: The New Galaxy Design”, dal 4 al 9 aprile presso Base di via Tortona 54, un’installazione interattiva ideata dallo studio Zaha Hadid Architects e dal collettivo di artisti digitali Universal Everything, che celebra il design del nuovo Galaxy S8 con un progetto dedicato alle infinite possibilità generate dall’incontro tra design e tecnologia e coinvolge i visitatori in un percorso interattivo. C’è tempo fino al 28 aprile, invece, per vedere gli elettrodomestici Samsung protagonisti a Palazzo Bovara all’“Elle Decor Concept Store. The New Shopping Experience”, un’installazione dedicata alle nuove tendenze del retail.
  • Citroën by Gufram. Citroën propone un nuovo modo di legare il design all’automotive unendo tecnologia e materiali evoluti: in collaborazione con Gufram rielabora gli interni e gli esterni di C4 Cactus ridefinendo gli Airbump® originali con l’approccio non convenzionale di Gufram. Nasce così Citroën C4 Cactus Unexpected by Gufram, dall’estetica unica, che è visibile durante la Milano Design Week 2017 presso lo Spazio Quattrocento di via Tortona 31.
  • La Casa Abitata. La Fondazione Achille Castiglioni propone, in piazza Castello 27, la nuova mostra “La Casa Abitata”, ricostruzione filologica dell’omonima esposizione presentata nel 1965 a Palazzo Strozzi (Firenze) di Achille e Pier Giacomo Castiglioni. A cura di Beppe Finessi, progetto grafico di Italo Lupi, allestimento di Marco Marzini.
  • Floating On. Guri I Zi e Istituto Ganassini presentano la nuova collezione Floating On disegnata da Marta Sansoni, dal 4 al 7 aprile presso la prestigiosa location della Fondazione Gianfranco Ferré in via Tortona 37. Guri I Zi, impresa sociale che promuove l’empowerment delle donne albanesi e ul marchio di prodotti tessili per la casa realizzati a mano, propone la nuova linea di pouf nati dalla collaborazione con la designer Marta Sansoni.