Bruciare calorie, a volte, può essere davvero facile. Spesso, con l’obiettivo di dimagrire, ci buttiamo a capofitto nelle attività più estreme o faticose, talvolta economicamente molto dispendiose, dimenticando che basta davvero poco per consumare energia perdendo peso.

Una delle attività fisiche a cui poco prestiamo attenzione è il salto con la corda. Sembra l’allenamento tipico di un bimbo, un gioco, una sorta di passatempo che non produce altro che divertimento. Invece, il salto con la corda è uno di quegli allenamenti che permettono di bruciare moltissime calorie in poco tempo.

=> Scopri tutto sul salto con la corda

Come dimenticare l’emblematica sequenza dell’allenamento di Rocky, il granitico pugile che, oltre a tirare pugni e correre su per i gradini di Philadelphia, saltava forsennatamente a corda? Rocky è solo una piccola testimonianza in favore del salto con la corda: ormai è un’attività che sta prendendo sempre più piede, sia per i frutti quasi immediati che dà, sia perché un allenamento con la corda permette di fare economia.

=> Leggi come dimagrire camminando

Quindici minuti di salto con la corda permettono di bruciare sino a 200 calorie: l’allenamento si intende realizzato in maniera moderata (praticato, cioè, da una persona mediamente in forma) ed è pari a circa due chilometri percorsi a passo veloce.

Da considerare fondamentale è anche l’aspetto economico. Una corda non ha lo stesso prezzo di una mensilità in palestra, di un tapis roulant o di una cyclette, quindi, per chi ha bisogno di risparmiare è il mezzo sportivo ideale. Chi, invece, è abituato a viaggiare e a fare sport, con la corda ha trovato un modo per poter portare facilmente e senza peso la propria palestra nella valigia.

=> Scopri come dimagrire con la cyclette

Visti i risultati sorprendenti e la poca spesa, è conveniente iniziare ad allenarsi con la corda: basta, però, che non ci si getti a capofitto nell’attività senza prepararsi adeguatamente. Se si è un po’ fuori forma o se non si è molto allenati, prima di affrontare il salto con la corda occorre prepararsi con una corsa, flessioni e addominali.

Successivamente, si può iniziare a saltare: si comincia saltando per un periodo che va da trenta secondi a un minuto e ci si riposa per uno o due minuti circa. Dopodiché, man mano che cresce la propria resistenza fisica, allora si può aumentare l’arco di tempo in cui si salta e diminuire quello in cui si è a riposo.

Fonte: eHow