L’estate è finita e, con il ribasso delle temperature, arriva anche il timore di ammalarsi per le donne in attesa che vorrebbero evitare di assumere troppi farmaci durante i nove mesi, così da non compromettere la salute del neonato. Influenza, tosse e raffreddore possono fiaccare la futura mamma, le cui difese immunitarie sono più base. Ecco quindi come difendersi dai malanni di stagione e arrivare fino al parto in forma.

L’abbassamento delle difese immunitarie tutela il feto che verrebbe altrimenti percepito dal corpo materno come un elemento estraneo; per rafforzarle, aumenta il consumo di cibi sani -in particolare frutta e verdura- perché le vitamine aiutano a contrastare raffreddore e influenza. Prediligi cavoli e broccoli, ottimi per prevenire le malattie respiratorie.

Anche riposare è fondamentale, così come mantenere un buon livello di igiene: lavati spesso le mani, specie se vieni in contatto con bambini piccoli. In caso di dolori articolari e febbre alta, puoi assumere del paracetamolo; se hai il naso chiuso, metti una bustina di camomilla nell’acqua e usala per dei suffumigi oppure puoi utilizzare uno spray salino per disinfettare i seni nasali.

Ricordati di bere per eliminare le tossine, evitare le infezioni alle vie urinarie e prevenire la pelle secca: evita la caffeina e prediligi acqua, spremute e tisane. Scegli le zuppe di verdura, leggere e gustose e vestiti a strati, così da evitare sbalzi di temperatura: potrai coprirti e scoprirti senza alcun problema. Cammina, fai nuoto o vai in palestra perché una attività fisica moderata non potrà che giovarti, evitandoti un aumento di peso eccessivo o periodi di depressione (le endorfine liberate durante l’attività fisica regolano l’umore).

Galleria di immagini: Il matrimonio di Elisabetta Canalis

photo credit: tom&oliver via photopin cc