Il sistema immunitario ha molta importanza per il benessere del tuo bambino, perché combatte germi e infezioni e quindi protegge la sua salute.

È necessario evitare che qualcosa metta a rischio le sue difese immunitarie a cominciare dall’ambiente domestico. Evita di fumare in sua presenza e non condurlo in ambienti in cui si fuma, per proteggerlo da tossine che sono molto pericolose per i suoi organi in fase di sviluppo. Il fumo passivo durante l’infanzia comporta il rischio di tumori infantili, asma e altre malattie respiratorie oltre a possibili problemi cardiaci.

Uno studio ha rilevato che nel bambino che va all’asilo nido e sta insieme d altri bambini si rafforzano le difese immunitarie. Certo c’è il rischio che possa prendere dei germi e infatti ha spesso il raffreddore o la tosse, ma il contatto con gli altri bambini potrà giovare al suo sistema immunitario e verso i cinque anni quel bambino starà meglio di un altro bambino che non ha avuto sufficienti contatti con i suoi coetanei.

Quindi, porta subito il tuo bambino al nido oppure fa’ in modo che possa stare spesso con gli altri coetanei portandolo in una ludoteca o al parco. In questo modo non solo lui impara a socializzare, a fare nuove amicizie e acquisisce anche maggiore fiducia in se stesso.

Le difese immunitarie del bambino si rafforzano anche attraverso un’adeguata alimentazione. Subito dopo l’allattamento al seno, quando il bambino inizia a mangiare le sue prime pappe, proponigli dei cibi sani. Insegnagli ad apprezzare le verdure, ad esempio, così ricche di antiossidanti e ad alto valore nutrizionale. Le verdure, per le loro proprietà antiossidanti, sono in grado di combattere le infezioni e contengono fibre ed enzimi che proteggono le cellule dal deterioramento.

L’ideale è dare al bambino ogni giorno cinque porzioni di diversi tipi di frutta e verdura, anche dai colori diversi, per somministrargli nutrienti diversi che servono al suo fabbisogno energetico e nutrizionale e anche perché i colori diversi stimolano nel bambino la voglia di mangiare. La frutta e le verdure forniscono al bambino un apporto ottimale di antiossidanti. Torneremo domani sull’argomento, perché la materia è abbastanza ampia.