L’azienda coreana Samsung ci prova di nuovo. Dopo il primo e fallimentare tentativo di lanciarsi nel mercato della telefonia di lusso con lo sfortunato modello Samsung B&O Serena, realizzato in collaborazione con Bang&Olufsen, Samsung si concede una seconda possibilità ripartendo da un telefonino che, per il nome, sembra rivolto ad un pubblico di veri narcisisti: Samsung Ego GT-S9402, chiamato anche Ego DuoS.

Nel design appare sobrio e robusto, non particolarmente originale né stravagante e adotta la classica forma candybar. Presenta dimensioni nella media: 115 x 48,4 x 15,9 millimetri e 140 grammi di peso.

Si distingue dagli altri modelli concorrenti per la preziosità dei materiali utilizzati, perché la scocca è stata realizzata con una particolare lega prodotta da Samsung in collaborazione con il CIT (California Institute of Technology) che rende Ego DuoS particolarmente flessibile e resistente agli urti.

È dotato di un display da 2 pollici con risoluzione QVGA a tecnologia AMOLED e capace di visualizzare fino a 262.000 colori, di una buona fotocamera da 5 megapixel, un sintonizzatore radio FM con RDS, Bluetooth con supporto A2DP, lettore MP3 con tecnologia ICEpower di Bang&Olufsen, memoria interna da 1 GB espandibile con schede microSDHC.

Un pregio di questo telefonino risiede nella capacità di supportare due SIM card delle quali, la prima opera sulla rete GSM/GPRS/EDGE triband, mentre la seconda sulle reti dualband. Purtroppo non presenta connettività 3G.

Il prezzo dovrebbe aggirarsi attorno ai 1200 euro. Per il momento la disponibilità è limitata al mercato russo, ma pensiamo che a breve potrebbe arrivare anche in Europa proponendosi come valido rivale del Motorola Aura e del Nokia 8800.