Il prossimo 14 febbraio, il giorno di San Valentino, si terrà il flash mob “One billion rising-Strike!Dance!Rise!”, danza contro la violenza sulle donne, insieme alle donne di tutto il mondo in contemporanea in diversi paesi (www.onebillionrising.org).

L’invito a ballare contro la violenza parte dalla drammaturga statunitense Eve Ensler e l’idea per giungere ad un miliardo di donne “One Billion Rising” è nato dal suo lavoro in Congo, tra le donne vittime di violenza: “Un miliardo di donne violate sono un’atrocità. Un miliardo di donne che danzano sono una rivoluzione” afferma la Ensler.

Un flashmob contro ogni abuso in ogni luogo della Terra. Dalle donne asiatiche a quelle somale dalle americane a quelle Maori, per un’assordante danza che riesca a coinvolgere un miliardo di donne. Due miliardi di piedi che volteggiano contro la violenza.

Un’iniziativa promossa dalle Mujeres por la Paz, che si adoperano per la conclusione negoziata del conflitto armato che dura da quasi cinquanta anni in Colombia, e appoggiata da altre migliaia di associazioni impegnate per la Pace. Un invito globale facilitato e rilancia a livello planetario dall’utilizzo del web.

Una bella idea per passare il San Valentino, la festa di tutti gli innamorati… e quale miglior messaggio d’amore che schierarsi apertamente contro la violenza sulle donne, contro il femminicidio?

photo credit: BC Gov Photos via photopin cc