I giovani cittadini degli Emirati Arabi a San Valentino non andranno a scuola: gli studenti, infatti, saranno liberi da impegni di studio e potranno festeggiare liberamente la giornata degli innamorati. Non si tratta di un insolito atto libertino, figuriamoci: l’obiettivo è reprimere gli istinti amorosi tra i ragazzi all’interno delle aule scolastiche trasformando la giornata dell’amore in quella ‘dell’amicizia’. Che tristezza infinita!

Ci sono stati baci nelle scuole gli scorsi anni e credo che i presidi vogliano evitare che si ripeta“, ha spiegato il genitore di uno studente di una scuola degli Emirati al sito ‘Emirates 24/7’. “Tengono le scuole chiuse per evitare i problemi dell’anno scorso“, ha confermato un altro genitore, riferendosi ad alcuni baci scambiati tra studenti in occasione di San Valentino, che provocarono provvedimenti disciplinari da parte delle amministrazioni scolastiche.

La chiusura delle scuole, almeno ufficialmente, non è stata decisa dalle autorità centrali, tanto che ogni istituto che ha deciso di adottarla l’ha giustificata nei modi più diversi: oltre alla suddetta ‘festa dell’amicizia’, qualcuno ha concesso un insolito prolungamento delle vacanze invernali e altri hanno fissato proprio per quella data una giornata di colloqui con i genitori.

Insomma che si vadano a baciare nelle loro case piuttosto che a scuola, e chissà se tra nove mesi grazie a questo intelligentissimo provvedimento non ci giungerà notizia che il tasso della natalità ha avuto un inspiegabile picco!

E ad ogni modo vivere la giornata di San Valentino come quella del limone duro è un sacrosanto diritto di tutti!

photo credit: Kamal Zharif via photopin cc