San Valentino è un giorno particolare per gli innamorati: ci si aspetta tante cose da questa giornata, come una cena speciale e un dopocena altrettanto speciale, qualche sorpresa sexy, ma anche cioccolatini e regali. Alcune donne cercano di adattarsi alla personalità eccentrica del proprio uomo, proponendo dei doni bizzarri, che però rischiano di fare l’effetto contrario e apparire fuori luogo e quasi agghiaccianti a chi li riceve. La sensazione che generano nell’uomo, inoltre, è che la donna che gli sta accanto non lo conosca troppo bene.

Alcune ragazze regalano delle tazze per San Valentino. Molte sono molto carine e servono per far ricordare ogni mattina al proprio uomo quanto si tenga a lui. Ad esempio, in commercio ce ne sono alcune con le vignette de “L’amore è”, oppure con poesie e citazioni di poeti famosi. Alcune non resistono alla tentazione del regalo di una Love Sick Heart Mug, ma non tutti amano sentire un cuore che parla ogniqualvolta si solleva la tazza. Soprattutto appena svegli.

Altre donne credono di essere autoironiche regalando delle federe per cuscini, che ritraggono nella sua l’uomo che fugge e nella propria un cuore che lo rincorre. Se proprio si deve optare per delle lenzuola, meglio investire sul sexy come quelle scure di seta (e monocolore), ma questo dipende sempre dal livello di confidenza che si ha con il proprio compagno e da quanto dura la storia corrente.

A proposito di sexy: non ci si può regalare una crema idratante e astringente per le proprie parti intime, spacciandola come regalo per lui. È completamente fuori luogo, poco elegante e inoltre, se si è giovani e non si sono avuti figli, difficilmente ci sarà qualcosa da astringere. Al massimo, e senza scomodare San Valentino, se si hanno questi problemi, basta fare dieci minuti di esercizio al giorno stringendo e rilasciando i propri muscoli interni. Analogamente, anche il deodorante ai feromoni potrebbe fallire: può piacere solo a nerd fissati con il film “Gattaca”, ma difficilmente altri uomini apprezzeranno.

In commercio c’è anche una key per il computer e dispositivi elettronici in grado di monitorare quello che lui fa. Se non si è le figlie di Jack Burns, il suocero terribile e membro della CIA della saga di “Ti presento i miei”, questo non può essere un regalo gradito: in questo modo la privacy del proprio uomo si annulla completamente e si va verso un’irreversibile, giustificatissima, rottura del rapporto.

Infine, in commercio c’è anche una linea di intimo di David Beckham. Lui è bellissimo, la linea altrettanto (e altrimenti non potrebbe essere dato che ha sposato l’elegantissima Posh Spice), ma se non si è Beckham difficilmente si avrà lo stesso fisico statuario. Per cui se il proprio ragazzo ha un bel corpo, questo come regalo può anche andare bene, altrimenti, indossando certi indumenti intimi farà l’effetto della barzelletta del Topolino che controlla se l’elefante gli ha rubato le mutande.

Fonte: She Knows.