C’eravamo da poco abituati a sostituirla a pasta e riso, a tavola, ed ecco che è già tempo di quinoa sul viso. Almeno a sentire gli esperti del settore che si sono dati appuntamento al Sana, il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, a Bologna dal 12 al 15 settembre.

D’altronde gli effetti miracolosi della quinoa, superfood senza glutine dall’alto potere nutriente, non potevano sfuggire alla cosmetica biologica, quella nuova branca attenta a che i prodotti non contengano paraffine e siliconi, profumi o coloranti di sintesi componenti sottoposti a radiazioni, OGM, ingredienti derivati da animali, eccetto latte e miele (e, chiaramente, gli ingredienti vegetali devono derivare dall’agricoltura biologica).

Ecco allora gli effetti miracolosi della quinoa sul viso di cui si può godere grazie alla cosmetica bio.

  • Le creme, la mousse e i gel proposti, a seconda delle esigenze, associano le proprietà della quinoa, ricca di proteine, zinco, magnesio, manganese e ferro, oltre che fonte di minerali e vitamine che aiutano a idratare la pelle in profondità, a quelle della curcuma, dotata di azioni antinfiammatorie e antiossidanti.
  • Le proteine della quinoa donano compattezza ed elasticità, mentre gli antiossidanti della curcuma mantengono la pelle giovane e luminosa. Il risultato? Una pelle levigata e compatta, molto idratata, in cui i segni del tempo sono meno visibili.
  • Associata all’olio di maggiorana nella mousse corpo, che oltre a una piacevole fragranza regala un effetto stimolante e tonificante, favorisce una pelle vellutata.
  • Le applicazioni non finiscono qui, perché le saponine presenti in questo falso cereale (le stesse che vanno sciacquate con cura, in caso di assunzione nei pasti, perché si tratta di una sostanza molto amara presente nello strato protettivo dei semi) aiutano i capelli a rimanere lucidi, nutrendoli senza appesantirli: da qui il balsamo e lo shampoo alla quinoa.