È stata davvero sconvolgente l’intervista che Sandra Milo ha rilasciato per il settimanale “Diva e Donna”.

La famosa attrice italiana, che abbiamo visto essere agguerrita come non mai durante l’ultima edizione de “L’Isola dei Famosi“, ha raccontato di aver subito un tentativo di violenza a soli 13 anni:

La mia lotta con gli uomini è cominciata a tredici anni: un ragazzo di colore tentò di violentarmi nella pineta di Viareggio. Riuscii a divincolarmi e a scappare. Ma l’amica che era con me ebbe sorte peggiore. Ricordo che per il terrore mi venne un febbrone.

L’episodio le capitò durante l’occupazione nel Dopoguerra. Da quel momento, Sandra ha cominciato a guardare gli uomini diversamente, diffidando sempre dei loro modi e delle loro intenzioni. La musa ispiratrice di Federico Fellini ha rivelato ai suoi fan di aver ricevuto diverse avance nella sua vita e non sempre ha potuto fuggire via.

Anche il suo primo matrimonio, con il marchese Cesare Rodighiero, non finì bene: dopo un mese, i due si lasciarono. Sandrocchia non ha tralasciato nessun dettaglio, raccontando uno dei motivi che l’ha spinta a lasciare il suo primo marito:

Avevo 15 anni, ero vissuta senza padre, sempre fra donne: mia madre, mia nonna e mia sorella. Ero innamorata di lui ma più che altro desideravo una spalla, una protezione maschile. Ma avevo fatto un errore di valutazione… Ci misi poco ad accorgermi che lui aveva delle tare, che era squilibrato. Ero già incinta e lui che fece? Mi portò in un prato vicino a un casolare e cominciò a sparare tutto intorno a me. Io, morta di paura, sono fuggita. Fine del matrimonio dopo 21 giorni.

Dopo l’esperienza da naufraga, Sandra Milo lavorerà a settembre al Teatro Sistina con Gianfranco D’Angelo ed Enzo Garinei in “Suoceri sull’orlo di una crisi di nervi”.