Sono giorni difficili quelli che Sandra Mondaini, vedova del grande artista Raimondo Vianello, sta affrontando in questi giorni. Qualche giorno dopo la scomparsa del marito, infatti, era stata ricoverata nella casa di cura San Rossore di Pisa per eseguire qualche controllo.

Ma ieri lo psichiatra Cassano, amico e medico di famiglia che ha monitorato la salute della signora Mondaini durante la sua permanenza nella casa di cura, ha reso noto che è stata finalmente dimessa e che è potuta ritornare a casa, sempre accompagnata ovviamente dagli inseparabili ragazzi filippini Gianmarco e Raymond che, tanti anni fa, aveva deciso di adottare con tutta la loro famiglia insieme al suo Raimondo.

Con molta lucidità, a News Mediaset la Mondaini aveva dichiarato, un paio di giorni fa, che non esiste cura capace di mettere fine al dolore che proverà per sempre ma che, al tempo stesso, riuscirà a tornare a una vita quanto più possibile normale:

Per carità, non sono la sola e la più grande vedova italiana…sono una vedova come tutte e altre. Passerà, ma lui non c’è più.