Il caso Morgan, dopo aver tenuto banco per tutta la scorsa settimana, si sta cominciando a sgonfiare, anche se il cantante continua ad essere presente sui manifesti pubblicitari della kermesse canora affissi in giro per la città ligure.

Il Festival di Sanremo però continua a far discutere con il toto-ospiti. L’ultimo altisonante nome venuto fuori ieri all’Arena di Massimo Giletti è quello dell’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton. Al momento il suo nome è ancora solamente un’ipotesi suggestiva, certo è che al Festival si sta cercando di fare il colpaccio dopo il forfait della Première Dame Carla Bruni e della popstar Robbie Williams.

Il direttore artistico della manifestazione, Gianmarco Mazzi, ha affermato che Morgan non verrà sostituito da un altro concorrente, smentendo i nomi di Marco Carta e Alessandra Amoroso circolati nei giorni scorsi, ma ha tenuto aperta la porta riguardo a una possibile ospitata dell’ex leader dei Bluvertigo che, di sicuro, potrebbe alzare un nuovo polverone di polemiche.

Tra gli ospiti più probabili, sebbene non siano ancora confermati al 100%, dovrebbero salire sul palco dell’Ariston Susan Boyle, i Tokio Hotel, Sandra Bullock, Jennifer Lopez, Rania di Giordania e dal cast di “Avatar” Michelle Rodriguez.

Tra i nomi italiani, sono probabili le partecipazioni di Carmen Consoli, Elisa, Alessandra Amoroso, Franco Battiato, Fiorella Mannoia, Edoardo Bennato, Riccardo Cocciante, Miguel Bosè e Francesco Renga.