Il Festival di Sanremo 2010 sarà un “open party“. Ad affermarlo è stata la “padrona di casa” Antonella Clerici, come lei stessa si definisce, durante un’intervista a Diva e Donna.

Ribadendo la propria posizione centrale al festival, la Clerici spalanca le porte ai grandi colleghi che, indiscrezione dopo indiscrezione, le sono stati affiancati nel corso degli ultimi mesi: Fiorello, Ezio Greggio, Paolo Bonolis, ma anche Raoul Bova e Gabriel Garko.

La padrona di casa sono e resto io, ma il fatto di essere circondata da grandi nomi per me è indice di sicurezza, non una diminutio. Vuol dire che sono stimata da colleghi che altrimenti a Sanremo non verrebbero neanche.

Curioso che fra i nomi maschili spuntati dalla selva dei papabili alla co-conduzione del Festival ci sia Gabriel Garko, proprio lui che fu artefice indiretto dell’ultimo grande flop stagionale della Clerici. La seconda stagione di “Tutti pazzi per la tele“, infatti, fu cancellata ad inizio ottobre per lo scarso riscontro di pubblico, anche a causa della diretta concorrenza di un fortissimo “L’onore e il rispetto” su Canale 5, con protagonista proprio Gabriel Garko.

Antonella Clerici, nel corso della stessa intervista, torna sulla vicenda della trasmissione cancellata:

Non mi sento una regina quando le cose vanno bene, né una cretina quando non vanno. Mancare un risultato a volte è frutto della confezione dei palinsesti. Naturalmente di questo errore io ho pagato le conseguenze più alte.