Patti Smith e i Marlene Kuntz hanno infiammato gli animi durante la terza serata del Festival di Sanremo 2012, quella dedicata ai duetti internazionali, riscuotendo consensi sia da parte dei giornalisti, che hanno conferito loro il premio della sala stampa, sia sui social network, Twitter su tutti, dove la grande cantautrice americana risulta di gran lunga la preferita della serata.

Galleria di immagini: Patti Smith Sanremo 2012

Patti Smith e i Marlene Kuntz al Festival di Sanremo hanno interpretato la straordinaria “Impressioni di Settembre”, un grande classico della PFM e della musica italiana in genere, inserendo anche una parte recitata dalla “sacerdotessa del rock”. La poetessa ha poi eseguito il suo brano più famoso, l’intensa “Because the night”, concludendo la sua esibizione con il grande carisma che la contraddistingue.

Altra perla della serata, l’esibizione di Irene Fornaciari, accompagnata dalla leggenda del rock Brian May, fondatore dei Queen, e da Kerry Ellis. Apprezzatissima sia dal pubblico (solitamente molto composto) del Festival di Sanremo, sia dai telespettatori, la loro versione di “We will rock you”: singolare osservare che proprio i Marlene Kuntz e Irene Fornaciari, i più apprezzati della serata, siano stati definitivamente eliminati dalla kermesse canora.

La terza serata del Festival di Sanremo, probabilmente la più riuscita finora, ha visto sul palco i 14 concorrenti esibirsi con grandi (e grandissime) star nazionali e internazionali: oltre a Patti Smith e Brian May, abbiamo ascoltato Goran Bregovic (in duetto con Samuele Bersani), Jose Feliciano (che, con la brava Arisa, ha cantato “Che sarà”), Al Jarreau (che,con la sua grandissima voce, quasi ha fatto sfigurare i Matia Bazar), Skye (in duetto con Nina Zilli), Noa (con Eugenio Finardi, in un esperimento ben riusciuto), Mads Langer (che ha accompagnato Pierdavide Carone e Lucio Dalla), Gary Go (con Emma), Macy Gray (che ha accompagnato la “strana coppia” D’Alessio- Bertè), Sarah Jane Morris (una grande del jazz, con Noemi), Professor Green (che rinnova la sua collaborazione con Dolcenera iniziata con “Read all about it”, il singolo cantato insieme prima del festival e riproposto anche ieri sera) e Shaggy (con Chiara Civello).

Proprio quest’ultimo duetto, Chiara Civello e Shaggy, è stato tra i meno apprezzati dal popolo di internet: non per demerito della Civello, ma perché l’esibizione di Shaggy è sembrata quantomeno fuori luogo. Controverse, invece, le razioni all’interpretazione di Macy Gray con D’Alessio e Loredana Berté di “The Flame-Almeno tu nell’universo”: da molti stroncata (soprattutto per la presenza di D’Alessio), da altri apprezzatissima (grazie a Loredana e all’emozione che ha saputo trasmettere). Una terza serata che, comunque, ha innalzato di molto la qualità di questo Festival di Sanremo, lasciando finalmente alla musica, con la M maiuscola in alcuni casi, lo spazio che merita.

Fonte: Twitter