Quest’anno più che mai la sessantacinquesima edizione del Festival di Sanremo è a dir poco volata, arrivando in un battito di ciglio alla terza serata. Ma se le canzoni regalano emozioni, almeno per questa sera i look indossati non hanno fatto lo stesso. Forse si sente già una certa stanchezza ma, rispetto ai giorni precedenti sono in molti ad essere scivolati nel cattivo gusto indossando abiti decisamente poco azzeccati per l’occasione.

Che avranno tenuto il meglio per il gran finale? Sarà, ma le pagelle di questa serata, purtroppo, parlano chiaro: il cattivo gusto ha regnato sovrano e sono ben pochi quelli che sono riusciti a salvarsi.

Galleria di immagini: Sanremo 2015: i look della terza serata

Rocio 6/10

Con il primo abito ha riunito tutti i vasi presenti a Sanremo erano riuniti sul suo vestito, mentre con il secondo l’effetto sparviero era sull’angolo. Nota positiva: almeno la silhouette le cadeva a pennello, anche se ci vuole ben poco perché un abito le stia bene.

Anna Tatangelo 6/10

Decisamente elegante, con una silhouette che le cade a dir poco perfettamente. Peccato che oltre al ricamo sulla spalla non ci sia nient’altro per dare un effetto unico. Comunque sufficiente, ma vogliamo di più!

Moreno 5-6/10

Dal gilet alla giacca: Moreno osa sempre di più con gli effetti luccicanti. Si spera solo che domani sera non si presenti con un total look stroboscopico. Rimandato.

Carlo Conti 5/10

Il presentatore più abbronzato d’Italia non ha perso certamente la grinta ma il terzo look è decisamente bocciato: se bene la silhouette sia decisamente perfetta il completo total black non lo usano più neanche i becchini stessi.

Giovanni Caccamo, Marco Masini e Alex Britti 5/10

Almeno questa volta non ha riproposto il pantalone da palestra con elastico alla caviglia, ma comunque il vincitore delle Nuove Proposte segue le orme del presentatore con un look total black. A seguirli a ruota ci pensano anche Marco Masini e Alex Britti: decisamente eleganti, ma il troppo nero stufa.

Mauro Coruzzi e Grazia di Michele 5/10

Anche se il completo nero è elegante, non lo sono i revers in paillettes rosse, tantomeno il vestito dall’aria rinascimentale di dubbio colore. Due cose hanno stufato: i guanti della di Michele, che non si usano dai tempi che furono, e l’eccessiva teatralità della coppia.

Arisa 5/10

Va bene tutta la simpatia, ma il completino anni ottanta in black&white con tanto di strascico e collant nere, oltre ad allargarla decisamente troppo, il risultato finale è proprio uno scempio. Bocciata.

Emma 5/10

La cantante del Salento ha voluto dire la sua riguardo tutti coloro che criticano come si veste: d’altronde se ti presenti con un vestito – che in sé è anche carino – ma con delle maniche ampie con sbuffetto prese dalle camice della rivoluzione francese…

Leggermente meglio il secondo abito, anche se con le maniche siamo punto a capo. In attesa di vedere cosa ha tenuto per la serata finale, per ora è bocciata.

Dear Jack 5/10

Il mix di look del cantante, Alessio, non ha convinto: dal pantalone in pelle alla Piero Pelù alla giacca in damascato forse un po’ troppo grade. Menomale che almeno il ciuffo ha retto.

Bianca 5/10  

Per la terza serata consecutiva ha indossato una creazione di Antonio Marras pressoché identica a quelle precedenti: top elaborato e gonna trasparente. L’originalità, parlando di moda, forse non scorre proprio nelle sue vene.

Nesli 5/10

Nonostante la silhouette del completo cadesse a pennello, quel troppo rosso era decisamente destabilizzante. La sua fortuna è stata essere magro, se no l’effetto Gabibbo era inesorabile.

Irene Grandi 4/10

La cantante fiorentina è tornata dopo anni di assenza, ma a quanto pare i suoi look sono rimasti indietro nel tempo. Si spera almeno nella serata finale, ma per il momento è senza dubbio bocciata.

Malika Ayane 4/10

La cantante ci riprova con un look diverso, ma andiamo ancora peggio con un colore e una silhouette che la invecchiano e allargano ancora di più. Non ci siamo proprio.

Lara Fabian 3/10

Pian piano si migliora, anche se comunque rimaniamo sempre allo stesso punto: spalline fini molto anni ’90, andava tutto abbastanza bene fino a quando non è stata scoperta la coda di gambero in fondo al vestito.

Annalisa 3/10

Dalla spiaggia di Sanremo direttamente sul palco dell’Ariston con il copricostume: la cantante ligure si sarà dimenticata di cambiarsi? Decisamente bocciata.

Chiara 3/10

Carino il colore dell’abito scelto, ma comunque con una silhouette che non sembra fare per lei. Di certo non le vengono d’aiuto neanche le scarpe che, al posto di slanciarla, la rendono più larga. Decisamente meglio i look delle serate precedenti. Bocciata.

Nina Zilli 2/10

La principessa del soul italiano incanta ancora con la sua voce: meno male, perché a look non ci siamo proprio. Questa volta ha deciso di attingere lei stessa dall’armadio dell’eccentrica zia Yetta? Abito decisamente arretrato, con maniche pompose e, ciliegina sulla torta: tutto ricoperto di paillettes. Il flop dei flop, decisamente bocciata.