“Vota il Principe” è la campagna virale fatta di adesivi e volantini pro Emanuele Filiberto, che hanno ormai invaso le strade di Sanremo, città scenario del festival della canzone italiana, cui il sabaudo parteciperà con Pupo e Luca Canonici.

Il materiale pubblicitario incita al televoto, cercando di accattivarsi qualunque tipologia di persone, facendo degli appelli emotivi anche abbastanza simpatici. Su moltissimi c’è scritto: “Panico a Sanremo”.

Sarà per le polemiche che stanno precedendo l’avvento del principe sul palco dell’Ariston, di cui si è parlato anche domenica nell’arena di Massimo Giletti. Durante il salotto domenicale c’è stata anche un’intervista alla signora del diretto interessato, l’attrice Clotilde Courau che, con l’eleganza che da sempre la contraddistingue ha risposto agli attacchi in maniera ineccepibile. Anche Giletti si è schierato con Emanuele Filiberto, raccontando che non è il primo non cantante a esibirsi a Sanremo.

Non si riesce a comprendere il perché di questo accanimento contro Emanuele Filiberto: in fondo, non è che non abbia fatto la gavetta, tra pubblicità e comparsate è riuscito a emergere per meriti reali e non certo per i suoi natali, che non sempre riscuotono le simpatie del pubblico.

Così si è ricorsi agli adesivi: basterà così poco a placare le polemiche? Solo cantando e facendoci divertire il principe riuscirà a cambiare il pregiudizio della gente.